F1 2011, Hamilton su Schumacher: non migliorerà

Formula 1 2011: Lewis Hamilton spara le sue previsioni sulla nuova stagione di F1 e, a differenza di Alonso, non cita Michael Schumacher tra i suoi rivali

da , il

    lewis hamilton michael schumacher

    Lewis Hamilton fa il suo esordio in F1 nel 2007. Michael Schumacher si ritira nel 2006. In molti si son detti dispiaciuti che i due non si siano mai confrontati in pista, alla pari, per quello che avrebbe avuto il sapore del duello del secolo. Nel 2010, però, il colpo di scena: il sette volte iridato torna in Formula 1 con la Mercedes e dichiara pubblicamente di sentirsi il fenomeno di sempre, ancora in grado di lottare per conquistare l’ottavo titolo mondiale. La prima stagione è un flop. La seconda andrà meglio? Secondo Alonso sì. Secondo Hamilton, appunto, neanche per sogno…

    LEWIS HAMILTON. La premessa di cui sopra è doverosa. Sarebbe fantastico vedere Michael Schumacher battagliare per il titolo mondiale ancora una volta. Sarebbe entusiasmante ritrovarlo in lotta con la nuova generazione di fenomeni capitanata proprio da Lewis Hamilton. Alonso crede che il Kaiser sarà della partita. Alonso sa benissimo il potenziale del più forte di tutti i tempi. Lewis Hamilton, invece, lo snobba:“E’ un sette volte campione del mondo quindi da lui ci si aspetta sempre che stia al top e che il suo team abbia fatto un gran lavoro sulla macchina. Sinceramente però non credo che le cose andranno molto diversamente dall’anno scorso, vediamo”. La nuova generazione di fenomeno sopra citata comprende ovviamente anche Nico Rosberg, compagno di squadra colpevole, con le sue ottime prestazioni, del flop 2010 di Schumacher. Anche secondo la Britney della F1 l’ex ferrarista fatichera:“Schumacher rimarrà ancora dietro”, ha recentemente ammesso tra il serio e il faceto.

    MICHAEL SCHUMACHER. I proclami altisonanti di inizio 2010 gli si sono rivoltati contro come boomerang impazziti. Michael Schumacher ha imparato la lezione. Per il momento incassa le critiche e prosegue con il lavoro a testa bassa. L’unico momento in cui non riesce a tenere a freno l’orgoglio è quando ricorda che di titoli in bacheca ne ha già sette. Nessuno come lui. Né ora ne mai. E soprattutto ribadisce che l’ottava ciliegina arriverà. Ora o nel 2012, Schumacher campione del mondo. Intanto c’è da domare una Mercedes GP nata in modo non entusiasmante. Ma siamo solo all’inizio:“Sono contento di come si è comportata la macchina. Ovviamente non si tratta della vettura che porteremo in gara, ma molti elementi hanno già dimostrato di essere un passo avanti. Mi sono sentito totalmente a mio agio. Abbiamo molto lavoro davanti a noi: Non vedo l’ora di essere a Jerez”, ha detto il 42enne dopo i primi test con la nuova Mercedes 2011.