F1 2011, Liuzzi: non lascio la Force India

Vitantonio Liuzzi rimarrà alla Force India anche nel 2011

da , il

    liuzzi2010

    Vitantonio Liuzzi sarà un pilota della Force India anche nella stagione 2011. A dirlo è il diretto interessato, sebbene non sia arrivata una dichiarazione ufficiale da parte del team. Il nome del pilota italiano non figurava nella entry list pubblicata dalla FIA qualche settimana fa e, secondo i rumors, il sedile di Liuzzi farebbe gola a diversi piloti che potrebbero sostituirlo il prossimo anno. Ma nonostante la concorrenza, il ventinovenne pugliese non sembra preoccupato: in mano ha un contratto valido anche per il 2011 e mentre il toto-piloti impazza, lui continua a prepararsi in vista del prossimo mondiale di Formula1.

    FORCE INDIA. La FIA ha pubblicato la entry list dei team e rispettivi piloti che prenderanno parte al mondiale 2011 di Formula1. In cinque mancano all’appello con la formazione ufficiale; tra questi la Force India, che nella stagione appena conclusa ha schierato il tedesco Adrian Sutil e l’italiano Vitantonio Liuzzi. Proprio la scarsa performance di quest’ultimo nel mondiale 2010, costantemente al di sotto di quella del compagno di squadra, hanno fatto scatenare i rumors su una sua possibile sostituzione in vista del prossimo anno. In pole position ci sarebbero Paul di Resta e Nico Hulkenberg, con il tedesco che dichiara di aver già “scelto” il team indiano come miglior opzione. Il diretto interessato però smentisce e assicura che il suo sedile è salvo.

    VITANTONIO LIUZZI. “Ogni volta che un pilota dice di essere interessato alla Force India, sembra sempre che sia io quello destinato ad andarsene”, ha dichiarato il driver di Locorotondo ad Autosprint. “Questo ovviamente è quello che dicono i media, perché per quanto mi riguarda sono molto tranquillo. All’interno della squadra nessuno mi ha detto nulla: ho un contratto anche per la prossima stagione e sono già al lavoro per il 2011. Mi sento al sicuro e non solo dal punto di vista contrattuale ma anche per quanto riguarda la relazione che ho con il mio team. Mi hanno detto che non posso fermare quello che dicono in giro e certe speculazioni sono già state negate a Suzuka in conferenza stampa. Il fatto che il mio nome non appaia nell’entry list è un problema minimo: ci sono altri piloti che hanno già firmato e anche loro non appaiono. Le cose sono più che chiare tra me e la Force India”.