F1 2011, Massa: non sono preoccupato per il mio futuro

da , il

    f massa valencia

    Felipe Massa ha concluso il suo quinto anno di militanza alla Ferrari e si appresta ad intraprendere il sesto, dopo una stagione 2010 non certo facile, passata più alle spalle che al fianco del nuovo compagno di squadra e due volte iridato Fernando Alonso. Ma il pilota brasiliano, nonostante le difficoltà incontrate quest’anno, nega di essere sotto pressione per dover risollevare la propria reputazione il prossimo anno e, a chi continua ad indicarlo come un pilota di serie b sull’orlo del licenziamento, ricorda che sono ormai cinque anni che occupa un posto a Maranello.

    F1. Un 2009 conclusosi prima del previsto, con un brutto incidente nel gran premio di Ungheria, e una stagione 2010 passata all’ombra del compagno di squadra e ultimo arrivato Fernando Alonso, che ha prepotentemente dominato la scena fino all’ultima gara. Il pilota brasiliano non vince una gara da due anni: ultimo podio che si ricordi, Brasile 2008, proprio quella vittoria che per pochi secondi gli aveva fatto credere di essere il nuovo campione del mondo. Da lì in poi il buio… Ma nonostante i 108 punti di distacco da Alonso a fine stagione, e nonostante i continui rumors che vorrebbero ogni settimana un pilota diverso pronto a prendere il posto del pilota di Maranello, Massa si è detto molto rilassato riguardo alla sua posizione in Ferrari, che lo vedrà impegnato con il cavallino fino a fine 2012.

    FELIPE MASSA. “Non credo che il 2011 sarà un anno cruciale per me”, ha dichiarato il pilota della Ferrari. “Fondamentalmente non è la prima volta che mi trovo in questa situazione. Ricordo che a inizio 2006 in molti dicevano che sarei durato solamente un anno alla Ferrari e invece sono ancora qui. Nel 2008 la pressione era molto alta, specialmente all’inizio, ma sono stato in grado di tagliare il traguardo a fine stagione da campione del mondo – prima che arrivasse Lewis Hamilton a guastargli la festa – . Nel corso degli anni si sono fatti almeno dieci nomi di possibili miei sostituti eppure sono ancora qui!”.

    PIRELLI. Massa ha quindi ricordato ancora una volta le difficoltà incontrate quest’anno per portare in temperatura le gomme Bridgestone, indicate come principale causa di una stagione deludente, augurandosi che nel 2011, grazie all’arrivo de gli pneumatici Pirelli, la situazione migliori. E per ora i primi test sembrerebbero dargli ragione, visto che il brasiliano ha messo a segno il miglior tempo nell’appuntamento di Abu Dhabi. “La prima impressione è stata molto positiva”, ha fatto sapere Massa. “Le gomme hanno lavorato bene da subito, senza bisogno di alcun cambiamento drastico nel set-up della vettura. Sicuramente c’è ancora del lavoro da fare, ma è stato un ottimo inizio”.