F1 2011, Monza: Ferrari non al top, la McLaren può battere la Red Bull

Formula 1 2011: Ferrari non all'altezza di Red Bull e McLaren nelle prove libere del GP d'Italia a Monza

da , il

    ferrari gp italia f1 2011 monza

    Non c’è la prestazione attesa da parte della Ferrari nel Gran Premio d’Italia di F1 2011. Questa è l’indicazione che sorge dalle prove libere. Sul circuito di Monza le Rosse di Maranello non sono apparse al livello delle Red Bull – e questa non è una novità – ma neppure all’altezza della McLaren che sembra possano addirittura dominare il weekend. “Eravamo dietro di un secondo a Spa e siamo dietro qui. Non possiamo aspettarsi magie solo perché siamo in Italia”, è il commento laconico di Fernando Alonso.

    FERRARI – ALONSO. “Credo che ci manchi un po’ di prestazione rispetto ai migliori. La macchina è la stessa di due settimane fa se si escludono degli aggiornamenti specifici per questa pista - ha dichiarato Fernando AlonsoSarà dura ripetere la vittoria dello scorso anno”.

    MCLAREN – HAMILTON. Si sorride in casa McLaren. Le prove libere hanno dato indicazioni molto incoraggianti. “Siamo messi bene e non ci preoccupa la Red Bull - ha affermato Lewis Hamilton – Siamo forti nei primi due settori mentre le Red Bull lo sono alla fine ma dipende dai livelli di carburante. Possiamo sfidarli”.

    RED BULL – VETTEL. Le parole di Hamilton trovano conferma nelle impressioni di Sebastian Vettel che indica le McLaren come monoposto da battere nell’atipico tracciato di Monza. “La nostra macchina va bene ma sembra che sia la McLaren quella da battere. E’ un circuito non adatto a noi ma siamo felici di come si sta comportando la RB7. Decisivo sarà l’andamento delle gomme Pirelli”. A proposito di pneumatici, segnaliamo che sta tenendo ancora banco la discussione sul camber dopo che la FIA ha obbligato i team a non superare l’inclinazione consigliata dalla stessa Pirelli per evitare l’usura anomala della gomma.