F1 2011: Pirelli in vantaggio su Michelin

F1 2011: Pirelli in vantaggio su Michelin

Formula 1 2011: la Pirelli è vicinissima a vincere la gara per la fornitura di pneumatici a partire dal 2011

da in Formula 1 2017, Pirelli F1, Team F1 2017, Toyota F1
Ultimo aggiornamento:

    Toyota F1 2010

    Pirelli in vantaggio su Michelin per la conquista del ruolo di fornitore unico di pneumatici della Formula 1 nel triennio 2011-2013.
    Le ultime indiscrezioni raccontano che l’azienda italiana sia ad un passo dalla vittoria contro i francesi. Per riuscire nell’impresa, Tronchetti Provera ed i suoi soci hanno però dovuto abbassare notevolmente le pretese economiche e rinunciare all’idea dei cerchi da 18 pollici. Almeno per adesso. Sempre in tema di stagione prossima, la Stefan GP (squadra esclusa quest’anno) ha svelato il progetto Toyota F1 2010 con il quale avrebbe tentato di imitare la Brawn GP 12 mesi dopo.

    PIRELLI F1. L’annuncio ufficiale è atteso a brevissimo: Pirelli nuovo fornitore unico di pneumatici della Formula 1 a partire dal 2011 e per almeno 3 anni. Dopo lunghe trattative l’azienda italiana l’avrebbe spuntata sulla Michelin facendo calare la richiesta economica dagli iniziali 2,5 milioni ad un solo milione di Euro per ciascun team. In cambio l’azienda italiana avrebbe ottenuto una diminuzione del numero di mescole ma avrebbe dovuto arrendersi a mantenere la dimensione delle gomme a 13 pollici. Su quest’ultimo aspetto, però, non è escluso che ci si ritorni sopra in vista della stagione 2012.

    Stefan GP 2010 STEFAN GP.

    Svelato dalla Stefan GP il progetto Toyota F1 2010. La squadra serba spera di poter entrare nel Circus iridato come 13° team a partire dal 2011. Intanto deve accontentarsi di guardare Lotus, Virgin e HRT consumandosi il fegato di rimpianti. Fossero riusciti ad ottenere l’OK per gareggiare, avrebbero messo in pista una monoposto sicuramente più competitiva. Non solo: la Toyota 2010 acquistata dalla fabbrica di Colonia dopo l’improvviso ritiro dei nipponici, promette benissimo sulla carta anche grazie ad un diffusore delle meraviglie che da tempo sta facendo parlare di sé e che ha portato la Ferrari ad ingaggiare uno dei tecnici che più hanno lavorato sul progetto. Forse è proprio a causa di questa presunta competitività della monoposto che la FIA non ha dato il permesso alla Stefan di iscriversi al mondiale di F1 2010. Dopo l’esperienza avuta con la Brawn GP, non ci si poteva permettere un’altra annata con in big a spartirsi le bricioline ed un team debuttante a farla da padrone.

    Foto: stefangp.wordpress.com

    450

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017Pirelli F1Team F1 2017Toyota F1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI