F1 2011, Red Bull: la McLaren ci ha copiati!

Formula 1 2011: Adrina Newey si lamenta del fatto che le sue soluzioni tecniche sono state copiate da altri team ed ora questi rischiano di battere la sua Red Bull

da , il

    red bull adrian newey f1 2011

    La Red Bull va forte e Adrian Newey gongola. Tuttavia le sue giornate non passano serene. E stavolta non ci riferiamo alla polemica sull’ala flessibile ma al fatto che tutti quanti vadano a spiare le sue creazioni per poi copiarle e tornare competitivi. E’ il caso eclatante della McLaren che, grazie ad un sapiente uso del copia e incolla ingegneristico, è riuscita a ribaltare la propria situazione nel giro di due settimane e senza neanche bisogno di effettuare alcun test supplementare in pista.

    RED BULL – NEWEY. “Alcuni team hanno copiato il nostro sistema di scarichi”, ha dichiarato Adrian Newey facendo indiretto riferimento a Ferrari, Sauber e Williams. Merita una citazione esplicita, invece, la McLaren:“ha fatto un enorme passo avanti”, ha ricordato il tecnico britannico. “Questi scarichi funzionano bene sulla nostra macchina, ma anche sulla McLaren. E’ una sorta di lusinga, di complimento, ma anche di dolore se poi loro ci battono”, ha aggiunto il direttore tecnico Red Bull. Il prossimo passo per dare un’ulteriore accelerata sul piano della competitività sarà quello di montare il KERS:“D’ora in poi lo monteremo. Finora invece è stato un po’ un problema perché il KERS è un congegno complicato e non siamo esperti in quel campo”, ha spiegato.

    MERCEDES GP. La scuderia di Brackley è un’altra che ben presto potrebbe avere dei vantaggi dando una sbirciatina in casa Red Bull. Nel frattempo ci sono problemi più urgenti da risolvere come quelli legati al KERS:”Strano che abbia funzionato sulla McLaren e non da noi”, ha affermato Norbert Haug spiegando che il primo obiettivo Mercedes per il prossimo GP è finire la gara accumulando esperienza. Il resto arriverà con calma. “Bisogna dire che Sebastian e la Red Bull sono di parecchio davanti agli altri. Tra gli inseguitori, noi vogliamo avere un ruolo importante e migliorare il quarto posto dell’anno passato”, ha dichiarato Nico Rosberg.