F1 2011, Spagna: Vettel felicissimo, gara dura ma Hamilton rimane dietro

Formula 1 2011: Sebastian Vettel si dice felicissimo della sofferta vittoria nel Gran Premio di Spagna

da , il

    sebastian vettel formula 1 2011 gran premio spagna

    Sebastian Vettel vince il GP di Spagna di Formula 1 2011 e prosegue il suo cammino trionfale verso il titolo mondiale. In conferenza stampa il pilota tedesco si definisce felicissimo per un successo arrivato con enorme fatica. Sono i punti conquistati con le unghie quelli che più pesano. Anche Lewis Hamilton a fine gara è contento. Nonostante questa sconfitta veda ridurre ulteriormente le possibilità di impensierire la corazzata Red Bull, i progressi della McLaren sono evidenti.

    VETTEL. “E’ stata dura. All’inizio pensavo di essere partito bene. Non so come, però, ad un certo punto è apparso Fernando. Non sono mai riuscito ad avvicinarmi per sfruttare l’ala mobile e sono riuscito a superarlo solo sfruttando il pit stop. A quel punto, però, ho dovuto montare le gomme dure e la McLaren è andata molto forte. Negli ultimi giri sentivo che gli pneumatici stavano mollando e Lewis mi si è messo dietro senza mollarmi più. Ho avuto qualche problema con il KERS che a volte funzionava e a volte no per cui non è stata facile. E’ stato fantastico vedere alla fine la bandiera a scacchi. Dopo la giornata di ieri arriva una conferma che siamo forti. Avete visto, però, che Ferrari all’inizio e McLaren poi ci hanno dato filo da torcere. Per questo oggi sono ancor più felice di aver vinto rispetto alle volte scorse”.

    HAMILTON. “Non possiamo essere delusi perché la squadra ha fatto un gran lavoro sia in pista che fuori per consentirmi di tenere il passo delle Red Bull. Era impossibile, però, per me superare Sebastian Vettel perché la sua monoposto ha un carico superiore al nostro”.

    MCLAREN. Martin Whitmarsh:“Volevamo vincere ma un secondo e terzo posto non sono malissimo per la squadra. Le Red Bull sono andate molto forte in qualifica ma in gara siamo riusciti ad avvicinarle”. Jenson Button:“Il mio primo giro è stato un disastro. Non pensavo di essere partito male ma in molti mi hanno passato. Sono riuscito a riprendermi con una strategia fantastica che mi ha consentito di arrivare la podio. Superare Mark e Fernando è stato divertente perché loro avevano le gomme dure ed io ero avvantaggiato dalle morbide. Il merito di questo risultato è nella strategia”.

    RED BULL. Christian Horner si gusta la classifica di F1 2011:“Siamo ancora davanti e questo è bene. Ma ci hanno dato filo da torcere quelli della McLaren. Il GP scorso è stata la Ferrari. Peccato per Mark che è stato rallentato e non ha potuto esprimere a pieno il potenziale”.