F1 2011, Spagna: Webber sgambetta Vettel, Ferrari in crescita

Formula 1 2011: Mark Webber commenta la sua pole position che interrompe il dominio dell'altro pilota Red Bull Sebastian Vettel

da , il

    mark webber f1 2011 spagna

    Mark Webber prende una pole position importante per sé e per dare l’illusione a noi tutti che il campionato 2011 di F1 sia ancora aperto. L’australiano ha l’occasione per bissare nel GP di Spagna il successo dello scorso anno e ridimensionare lo strapotere di Sebastian Vettel. Gli altri si dovranno limitare a darsi ruotate per il terzo gradino del podio con Hamilton minacciato dalla crescita della Ferrari di Fernando Alonso, normalmente più performante sul passo gara rispetto al giro secco.

    WEBBER. “E’ stato un bel giro, ho fatto una bella battaglia con Sebastian Vettel. Questa era la mia giornata. Non avevo idea di quello che avrebbe fatto lui, se avrebbe commesso errori oppure no. Per cui mi sono concentrato solo su me stesso”. La pole position è, per certi versi, la logica conseguenza del dominio di Webber nelle prove libere del venerdì. Va ricordato, però, che Vettel non ha potuto usare il KERS.

    VETTEL. “Non posso dire di essere deluso per aver perso la pole position in quanto sono in realtà contento dcei progressi della macchina. Siamo ancora davanti nonostante gli altri abbiano portato molte novità tecniche. Purtroppo nella Q3 ho perso un po’ di tempo, non ero felice del mio giro mentre Mark ha fatto un lavoro migliore. Domani la gara sarà lunga. Non ho usato il KERS adesso ma non ho timori per la gara. Oggi abbiamo fatto un ottimo lavoro anche senza, la nostra macchina è ancor più veloce di prima”.

    HAMILTON. “Sono felice del risultato di oggi E’ chiaro che il divario tra noi e la Red Bull è aumentato ma anche noi siamo migliorati nel corso del weekend. E’ stata una fortuna restare davanti alla Ferrari che ci è arrivata molto vicino. Domani non potrò tenere il passo delle Red Bull. Io proverò a fare il massimo ma lor hanno un secondo al giro di vantaggio”. Martin Whitmarsh, team principal McLaren, ha aggiunto:“Per noi è importante aver conservato un set di gomme nuove. C’è una grossa differenza tra le dure e le morbide per questo tutti i primi hanno rinunciato a dei giri durante le qualifiche per conservare gli pneumatici morbidi. In gara gli siamo più vicini e partiamo con due macchine sul lato pulito della pista. Per cui mi aspetto una bella corsa”.

    ALONSO. “Non era facile la seconda fila perché non eravamo soddisfatti dopo le prime prove libere. E’ un buon risultato ma non va bene perché la pole position è troppo lontana e quindi dobbiamo continuare a lavorare. Domenica andiamo più forte, la macchina va meglio nel passo gara ma in partenza sarà dura vedersela con le McLaren ed anche nel resto della corsa loro avranno un set di gomme nuove in più di noi”.

    FERRARI. Il direttore tecnico Aldo Costa, spiega cosa sia avvenuto tra ieri ed oggi nel box del Cavallino:“Abbiamo portato molte cose nuove in questo GP e venerdì ci siamo impegnati molto nel testare tutte le soluzioni. Probabilmente stamattina eravamo a corto di preparazione ma in qualifica abbiamo migliorato il setup. Il passo gara per noi è migliore di quello in qualifica, per cui speriamo bene”. Alonso è riuscito a dare il meglio viste le circostanze. Non si può dire lo stesso per Felipe Massa:“Non è stato un weekend facile per noi. Ho avuto problemi di bilanciamento ieri e oggi. Non sono riuscito a sistemare tutto al meglio per la qualifica. Quindi potevo partire più avanti se la macchina fosse stata meglio bilanciata”.