F1 2011, test Barcellona: la Ferrari non porta aggiornamenti sulla F150th

Formula 1 2011: comincia la terza settimana di test invernali per la F1

da , il

    ferrari test team formula 1

    Terza settimana di test per la Ferrari e gli altri team di Formula 1. La stagione 2011 si avvicina ma la scuderia italiana continua a nascondersi. Anche al Montmelò la versione che scenderà in pista della F150th Italia sarà sprovvista di aggiornamenti tecnici. Obiettivo della Ferrari è accumulare chilometri, fare esperienza con gli pneumatici Pirelli e verificare l’affidabilità. Solo nell’ultimo test previsto per il Bahrain si penserà alla velocità pura. Dal circuito di Barcellona, intanto, informano di aver montato dei cordoli di nuova generazione, ancora in fase sperimentale…

    TEST FERRARI F1. E’ iniziata oggi la terza delle quattro sessioni di test collettivi in vista della stagione 2011 di Formula 1. Le prove sul circuito del Montmelò dureranno quattro giorni e, sul fronte Ferrari, vedranno schierato per i primi due Fernando Alonso e poi, da domenica, Felipe Massa. I tecnici di Maranello fanno sapere che la Ferrari F150th Italia portata a Barcellona è la stessa vettura usata a Jerez de la Frontera la settimana precedente. Nessuna novità è stata montata sulla macchina. L’obiettivo anche stavolta è quello di macinare chilometri per migliorare la conoscenza delle gomme Pirelli e mantenere alti gli standard di affidabilità del mezzo. Il momento indicato dai tecnici del Cavallino per scoprire tutte le carte e dare l’assalto ai rivali anche sul fronte del cronometro è il test che si terrà nella seconda settimana di marzo in Bahrain, sul circuito di Sakhir, poco prima dell’inizio di stagione. Situazione politica permettendo.

    CORDOLI BARCELLONA. Questa foto rappresenta i cordoli che sono stati montati sul circuito di Barcellona per i test del 2011. Anche loro sono in fase sperimentale e rappresentano una novità a livello mondilale. Si tratta di un nuova concezione di cordolo che dovrebbe impedire ai piloti di andare troppo larghi, sfruttando oltre il lecito la pista. Ovviamente la soluzione è da considerarsi opportuna solo per le quattro ruote. In occasione degli eventi di MotoGP o simili, saranno rimosssi:“In questo genere di curve, i piloti di F1 preferiscono andare sull’erba anziché rimanere sull’asfalto. Quindi abbiamo sistemato queste cunette, che possono essere rimosse quando corrono le moto”, ha spiegato Salvador Servia, responsabile del tracciato.

    Foto: Sutton