F1 2011, Turchia: Ferrari, Alonso regala il primo podio dell’anno

Formula 1 2011: la Ferrari ottiene in Turchia il primo podio della stagione con Alonso

da , il

    ferrari turchia f1 2011

    Primo podio dell’anno 2011 per la Ferrari in Turchia. Gli entusiasmi, però, sono eccessivi. Ci sono volute tre delusioni prima di arrivare ad una piccola ma significativa soddisfazione. Soddisfazione persino troppo enfatizzata dai media e dai diretti protagonisti. Senza errori strategici e con un pizzico di fortuna come quella avuta ad Istanbul, un risultato analogo sarebbe potuto arrivare anche nelle gare precedenti. Parlare di rinascita, quindi, appare decisamente eccessivo.

    FERRARI. Il primo a parlare è Stefano Domenicali:“Credo che oggi Fernando Alonso abbia fatto una bellissima gara. Loro avevano un set di gomme nuove in più ma ci hanno superato con quelle dure. Questo risultato è un’iniezione di fiducia. Siamo nella strada giusta e andiamo a Barcellona curiosi di scoprire ulteriori progressi”. Aldo Costa si gode la boccata d’ossigeno dopo le tante critiche che gli sono piovute addosso:“Le nostre aspettative erano più elevate. Siamo al primo podio della stagione e questo è un’iniezione di fiducia per tutte le persone che stanno lavorando qui e in fabbrica. Abbiamo in cantiere novità aerodinamiche sugli scarichi, sul diffusore e sulle ali. Dobbiamo restare uniti e far leva sul nostro spirito di gruppo che è una delle armi storiche della Ferrari. La galleria del vento di Maranello sarà completamente rimodernata per ottobre ma, intanto, abbiamo già introdotto delle modifiche importanti”.

    ALONSO. Ci ha messo tanto del suo per ottenere questo risultato che rafforza le convinzioni della Ferrari. Alonso è felice del risultato:“Abbiamo avuto un buon weekend. La macchina è andata meglio rispetto all’inizio. Ho perso la seconda posizione ma siamo contenti di essere finiti sul podio. Nella parte centrale della gara avevo un vantaggio di degrado sulla Red Bull di Mark Webber mentre nel finale era lui ad avere il vantaggio e mi ha superato. Di questi tempi è sempre difficile combattere con la Red Bull. Noi siamo stati vicini e questo è già un buon punto di partenza”. Anche l’ingegnere di macchina Andrea Stella celebra lo spagnolo:“E’ molto importante ritornare sul podio. Questo risultato premia gli sforzi della squadra che sta cercando di mettere a posto alcune cose che non erano state capite all’inizio. Ora sappiamo qual è la strada da seguire. Abbiamo alcuni punti fermi a nostro favore come la capacità di sfruttare bene le gomme in gara. Ci manca tanto in qualifica e anche su quello stiamo lavorando”.

    MASSA. Deluso. Ancora niente di buono arriva dalla seconda Ferrari, quella di Massa. Stavolta le colpe del brasiliano sono poche:“Ho fatto una buona partenza ma poi è successo di tutto. Soprattutto ho perso un po’ di tempo nei pit stop. Nel primo sono stato risorpassato da Hamilton che avevo messo dietro poco prima. Nell’ultimo, invece, c’è stato un problema che mi ha rallentato. Ho anche commesso un errore di guida che mi ha portato largo ed ho perso altro tempo”.