F1 2011, Ungheria: focus sulle gomme Pirelli

Formula 1: la Pirelli commenta e anticipa i temi legati alle gomme nel Gran Premio di Ungheria 2011 che si disputa nell'ormai storico circuito dell'Hungaroring

da , il

    gomme pirelli f1 ungheria 2011

    L’ultima gara prima della pausa estiva, il Gran Premio d’Ungheria di F1 2011, rappresenta da sempre una grande sfida per team, piloti e fornitori di gomme. Gli appassionati con un po’ di memoria storica ricorderanno bene cosa successe nel 1997 quando la debuttante Bridgestone portò la Arrows di Damon Hill ad un soffio dalla clamorosa vittoria mentre i top team equipaggiati con delle Goodyear arrancavano come disperati. Per l’edizione 2011 della corsa sul circuito dell’Hungaroring, la Pirelli ha deciso di optare per gli pneumatici soft e supersoft come a Montecarlo, tanto per intendersi.

    GP UNGHERIA F1. Esattamente come a Montecarlo, la superficie dell’asfalto è sporca e scivolosa, con caratteristiche specifiche che variano nel corso del weekend grazie alla gomma che si deposita soprattutto in traiettoria. Nonostante la pioggia di questi giorni, per il Gran Premio d’Ungheria è previsto sole ed un innalzamento delle temperature che metteranno a dura prova le mescole. Ciò, assicurano i tecnici Pirelli, darà grande risalto alla sagacia tattica delle varie scuderie che potranno avvantaggiarsi sui rivali imbroccando la strategia migliore. “L’Ungheria non potrebbe essere più diversa rispetto alle gare che abbiamo visto di recente - h detto il responsabile Pirelli Motorsport Paul Hembery - La sfida per Team e piloti è tenere sotto controllo il degrado degli pneumatici nelle condizioni di caldo, ma abbiamo già usato i P Zero Yellow soft in queste condizioni e hanno dimostrato di avere una buona performance. Le mescole supersoft quasi sicuramente garantiranno giri veloci in qualifica ma, ovviamente, non hanno la stessa resistenza al degrado. In passato l’Hungaroring ha offerto gare ricche d’azione e, con i molti nuovi elementi introdotti quest’anno, è facile aspettarsi un altro gran premio emozionante.”

    TEST FORMULA 1. Durante queste settimane i team di F1 stanno trattando in modo intenso le modalità di ripristino dei test a stagione in corso. Dalla Pirelli arriva una proposta degna di attenzione. Secondo i vertici dell’azienda milanese sarebbe opportuno svolgere le prove in pista fermandosi qualche giorno in più nello stesso circuito in cui si è svolto il Gran Premio. Così avviene anche in MotoGP. Secondo alcune indiscrezioni, intanto, i team avrebbero trovato un accordo di massima per disputare, nella stagione 2012, tre giorni di test una volta che la F1 è rientrata in Europa.