F1 2011, Vettel non convince Villeneuve

Formula 1 2011: Jacques Villeneuve canta fuori dal coro

da , il

    jacques villeneuve formula1

    Jacques Villeneuve torna alla ribalta. Non per un’azione in pista ma per alcuni commenti piccanti tipicamente nel suo stile. Stavolta l’iridato in Formula 1 nel 1997 se la prende con il campione del mondo in carica Sebastian Vettel. Secondo Villeneuve il pilota Red Bull non è ancora sufficientemente solido dal punto di vista psicologico. Difficile dar torto a Jacques. Effettivamente Vettel ha vinto il titolo 2010 solo all’ultima gara, commettendo molti errori, nonostante guidasse un missile!

    JACQUES VILLENEUVE. Intervistato dal sito tedesco T-Online, Jacques Villeneuve ha sparato un bel commento su Sebastian Vettel del quale approfittiamo per aprire una piccola discussione. “Sul fatto che Sebastian sia veloce non c’è dubbio – ha detto Villeneuve - Il punto interrogativo è la sua maturità psicologica”. La storia della stagione 2010 dimostra esattamente quanto sostenuto dal canadese. Che il successo abbia calmato i bollenti spiriti del ragazzo tedesco? “Guardando dall’esterno, è impossibile dire quali conseguenze ha portato”, ha chiosato l’iridato 1997. Da segnalare che nella stessa intervista Villeneuve ha avuto inedite parole di apprezzamento per il vecchio rivale Michael Schumacher:“Nella seconda metà del 2010 è andato molto bene. Se ha la stessa fame di vittorie che ha sempre avuto, allora ha tutte le carte in regola per ritornare a essere campione del mondo.” Troppo buono! Non è da lui. Starà mica sfruttando il Michelone per farsi autopromozione? Anche lui è un vecchietto in cerca di sedile…

    RED BULL. “Forse un giorno anche noi entreremo nella leggenda… magari grazie a Sebastian”. Chi non ha dubbi sulle qualità di Vettel sono i componenti del suo team, in particolare il capo Chris Horner. Il giovane manager progetta un futuro radioso per il suo pilota, soprattutto nel caso in cui resti nella corazzata austriaca e non ceda alle lusinghe della Ferrari:“Solo perché è romantico non significa che debba distruggere tutto quello che abbiamo costruito insieme. Finché gli daremo la macchina perfetta resterà con noi”, ha aggiunto Horner.