F1 2011, video Ferrari a fuoco: Massa inizia male!

Formula 1 2011: la Ferrari di Felipe Massa va in fiamme durante la giornata conclusiva dei test di Valencia

da , il

    Ecco il video della Ferrari F150 a fuoco durante i test di Valencia in vista della stagione 2011 di F1. Felipe Massa inizia male. Inizia da vero sfigato dopo che Fernando Alonso aveva macinato oltre ottocento chilometri senza il minimo singhiozzo nei due giorni precedenti. Il brasiliano non ha ovviamente colpe. Ma questi segnali alla Calimero, dettati soltanto dal destino beffardo, sembrano messi lì apposta per dare credito alle opinioni di quelli che prevedono per il pilotino un 2011 da seconda guida.

    FERRARI IN FIAMME. Come mostra il video , la Ferrari di Massa prende fuoco al retrotreno mentre il pilota stava completando la prima serie di giri sul circuito di Valencia. Tutto dipende da una perdita d’olio (determinata dalla rottura di una fascetta) che ha fatto finire il lubrificante sugli scarichi. Il danno causato dalle fiamme che ne sono scaturite ha obbligato i meccanici ad un duro lavoro che ha riportato in pista Massa solo nel pomeriggio.

    FELIPE MASSA. Con una temperatura che ha oscillato tra i 5 ed i 19 gradi, nonostante il principio d’incendio, Felipe Massa è riuscito comunque a coprire ottanta giri nel giorno del suo debutto vero in pista con la Ferrari F150. Il più veloce è stato in 1.14.017, il quinto assoluto di giornata. Non così bene come Fernando Alonso. “Abbiamo avuto un problema subito stamattina, quando giravo con gomme molto vecchie – ha detto Massa non è stato bello doversi fermare praticamente ancor prima di cominciare davvero il lavoro ma poi, una volta capito che non era nulla di serio, c’è stato un po’ di sollievo. Purtroppo ho perso tanto tempo e, nel pomeriggio, ho cercato di recuperare e di trovare un po’ di feeling con la nuova macchina.” Il lavoro del brasiliano è stato incentrato sulla comprensione degli pneumatici Pirelli. Ci sono molti dati da raccogliere in modo tale che la prossima settimana nel test di Jerez si possa fare un passo in avanti nell’adattamento della macchina alle nuove gomme italiane. “Sono contento di come si sono comportate – ha raccontato – Penso che anche il fatto che ci sia un certo degrado sia positivo per lo spettacolo. Secondo me non ci sono tante modifiche da fare: credo che la Pirelli sia andata nella giusta direzione”.