F1 2012: 20 GP in calendario sono troppi

Formula 1: prosegue la guerra tra Bernie Ecclestone e l'associazione dei team di F1 per il numero di Gran Premi in Calendario

da , il

    bernie ecclestone calendario f1 2012

    E’ scontro tra Bernie Ecclestone e FOTA sul numero di Gran Premi da inserire nel calendario 2012 della Formula 1. Il patron del Circus punta a 20, il massimo possibile stando all’attuale regolamento. L’associazione dei team, diretta dal confermato Martin Whitmarsh della McLaren, chiede che Mr. E si dia una regolata e riduca gli appuntamenti stando entro un limite di circa 17. La contestazione più grande riguarda il proliferare dei costosi e logisticamente complicati GP al di fuori dell’Europa.

    CALENDARIO F1 2012. I team chiedono a Bernie Ecclestone di rivedere i propri piani per la stagione 2012 e per quelle successive. Vogliono meno Gran Premi, soprattutto lontano dall’Europa. Più qualità e meno quantità. La risposta del patron della Formula 1 arriva secca:”Il calendario non lo fanno i team. Lo faccio io. E’ tardi per fare proposte. Il vero problema sarebbe se non ci fossero gare…” ha sarcasticamente dichiarato.

    GP TURCHIA F1. Con il Gran Premio del Bahrain saltato per disordini civili, la stagione 2011 si è fermata a quota 19 gare. Per evitare un problema analogo e non farsi trovare impreparato, Bernie Ecclestone ha inserito il Gran Premo di Turchia, grande escluso del 2012, come evento di “riserva”. La gara si disputerà nel prossimo aprile.

    GP INDIA F1. C’è un altro GP che traballa. E’ quello d’India. Qui la situazione è più urgente dato che, calendario 2011 alla mano, la F1 atterrerà per la prima volta nello stato asiatico tra un mese esatto. Alcuni osservatori hanno notato che i lavori sull’impianto non sono ancora conclusi. Altri sostengono che le monoposto potranno correre perché il nastro d’asfalto sarà a posto ma non ci saranno infrastrutture decenti. Ulteriori problemi arrivano dalle concessioni dei visti d’ingresso per gli stranieri e dalla volontà del governo di tassare scuderie e piloti.