F1 2012, Ferrari: Kovalainen per il dopo Massa?

da , il

    F1 2012, Ferrari: Kovalainen per il dopo Massa?

    AP/LaPresse

    L’ultima notizia in ordine di tempo che arriva sui papabili al sedile di Felipe Massa per la stagione 2013 arriva dalla Finlandia. Doveva tornare l’altro, quello che fu cacciato, quello che con la Lotus pur non avendo vinto nemmeno un gran premio resta un’insidia pericolosa per il titolo mondiale. Ma Kimi Raikkonen, come la logica voleva, resterà ancora un anno in Lotus. Chimere e fantasie da fantamercato quelle che circolavano sul suo possibile ritorno in Ferrari.

    Adesso, è la volta di Heikki Kovalainen che, secondo l’emittente finlandese Mtv3, potrebbe far da scudiero a Fernando Alonso il prossimo anno. Proprio questione di scudiero, secondo pilota, uno che non disturbi, è diventata la faccenda del post-Massa (eventuale).

    Luca di Montezemolo ha spiegato a chiare lettere appena ieri che Sergio Perez è ancora troppo giovane e inesperto per salire sulla Rossa, che tradotto liberamente può interpretarsi anche come: sarebbe una mina vagante e destabilizzerebbe l’ambiente.

    Quindi, oltre a Massa, i candidati devono essere piloti dal basso profilo. E Kovalainen farebbe al caso, pur non entusiasmando. L’ha detto anche Adrian Sutil, auto-candidandosi per il prossimo anno in Ferrari: Maranello ha bisogno di un secondo pilota che faccia punti per il Costruttori. Stop.

    Non si limita a “sponsorizzare” Kovalainen l’emittente Mtv3, visto che va oltre e lancia la notizia di un invito giunto al management di Kovalainen per far visita in Ferrari. Sempre secondo quando riportato dalla tv finlandese, anche il posto in Lotus di Romain Grosjean potrebbe essere un obiettivo per Heikki. Appare tuttavia assai difficile che il team di Boullier scarichi un talento, seppur acerbo e da frenare, come il francese.

    A Magny Cours Rigon debutta sulla F2012

    Mentre le speculazioni sul secondo sedile Ferrari si susseguono, a Magny Cours Davide Rigon è salito ieri per la prima volta sulla Ferrari F2012 nella sessione di test riservati ai giovani piloti. Ha totalizzato ben 700 chilometri sulla pista francese, sostituendo Jules Bianchi, passato alla Force India e oggi atteso nuovamente sulla F2012.

    «Ero già stato due volte a Magny-Cours con altre categorie ma guidare una Formula 1 qui è stato incredibile. All’inizio ero emozionatissimo, poi dopo dieci giri sono riuscito a concentrare tutto me stesso sull’intenso programma di questa giornata: fare così tanti giri mi ha dato l’opportunità di migliorare il feeling alla guida e di capire le differenze tra il lavoro che svolgo al simulatore e scendere in pista con la macchina vera. Ad aiutarci sono state anche le condizioni del tracciato, molto completo tecnicamente», sono state le parole di Rigon a fine giornata.

    Il programma è stato incentrato su prove di aerodinamica al mattino – con la valutazione di diversi alettoni -, per poi passare a lavori sull’assetto al pomeriggio. A fine giornata l’italiano ha coperto 165 giri, con il miglior tempo di 1’17″925, che gli è valso il terzo posto. Davanti a lui, Jules Bianchi (1’16″467; 117 giri – Force India) e Sam Bird (1’17″482; 125 giri – Mercedes).