F1 2012, Pirelli accontenta i team: a Silverstone gomme più dure

da , il

    pirelli f1 gomme

    Sembra sul punto di accontentare i team la Pirelli. Ma non senza togliersi qualche sassolino dalla scarpa. A Silverstone, in occasione delle prove libere del venerdì del Gran Premio di Gran Bretagna il gommista italiano fornirà una specifica più dura da testare. Presumibilmente si tratterà di una variante del composto morbido, eletto insieme alle gomme dure per la gara inglese, anche se non è stato specificato ancora nulla a tal proposito.

    Paul Hembery è stato molto chiaro nelle sue dichiarazioni al giornale tedesco Auto Motor und Sport. «Pensiamo sia assolutamente positivo quando le persone parlano di noi, ma non vogliamo essere il centro della discussione, solo una parte di essa». I team e i piloti (quasi tutti) si sono lamentati dell’eccessiva sensibilità di funzionamento delle gomme, che al di fuori di una finestra ideale di temperature decadono eccessivamente nelle prestazioni. Tuttavia, su un circuito per nulla esigente sulle gomme come Montecarlo, si è verificata la situazione quasi opposta, con un solo pitstop e stint lunghissimi con le gomme morbide. Risultato: un trenino di vetture in processione. D’accordo, il Principato è storia a sé nella stagione, perché mancano gli spazi per azzardare il sorpasso. Ma sarà fondamentale trovare il giusto equilibrio nell’introduzione di una mescola più resistente al degrado, per non riproporre certe gare del 2011 in cui lo spettacolo fu davvero magro.

    Sottolinea questo punto anche Hembery, che quasi con ripicca verso coloro che criticano la Pirelli ha detto sull’ultima gara: «Avete visto cosa accade quando le gomme durano all’infinito». Tradotto: noi vi forniamo un compound più costante, ma poi non vi lamentate se ci sarà una minor imprevedibilità.