F1 2012, Raikkonen: voglio una Lotus forte!

Formula 1: Kimi Raikkonen rilascia le prime dichiarazioni dopo la presentazione della nuova Lotus GP del 2012

da , il

    kimi raikkonen lotus gp 2012 presentazione

    Kimi Raikkonen alza i veli sulla nuova Lotus E20 della stagione 2012 di Formula 1 e, nella sua prima intervista, mostra una gran bella grinta:“Voglio una macchina abbastanza forte per lottare per buoni risultati”. Il finlandese si sente già completamente affiatato con il suo nuovo team:“Sono contento con la squadra, sono brave persone ed è stato piacevole lavorare con loro nei due giorni in cui sono stato al volante della R30. Credo che ci divertiremo molto nella stagione che sta per cominciare e raggiungeremo buoni risultati”.

    Kimi Raikkonen, Lotus F1 2012

    “Ho realizzato che il mio desiderio era tornare a correre in Formula 1 quando ho partecipato alla NASCAR. Lì si corre gli uni contro gli altri a differenza del rally dove sei solo contro il tempo. Farò ancora e dei rally, ma non in questo momento”, ha spiegato Raikkonen. Il biondo di Espoo si affaccia alla F1 dopo due anni di assenza:“Nel 2010 non ho seguito molto la Formula 1 ma ho visto molte gare lo scorso anno. Non sembra cambiato molto ad eccezione delle zone di sorpasso che sono dventate più facili con l’apertura dell’ala mobile posteriore. Ma, mi chiedo, questo significa sorpassare? Che senso ha se l’avversario non si può difendere? Ad ogni modo, è qualcosa di buono per lo spettacolo”. La grande sfida che attende Raikkonen si chiama pneumatici Pirelli. Per lui saranno tutti da scoprire:“C’è grande differenza di velocità tra gomme nuove e vecchie ma non sono preoccupato perché darò il 100%”, ha ammesso.

    Lotus GP E20, parla Eric Boullier

    Eric Boullier, team principal Lotus GP, si gode la nuova filosofia che regna ad Enstone. Da squadra che tentava di sopravvivere, la scuderia ex-Renault si affaccia al 2012 con una gran bella coppia piloti e tante ambizioni. “E’ chiaro che ora dobbiamo mantenere la attese in pista portando avanti ancora una piena ristrutturazione che è cominciata un anno fa – ha spiegato Boullier - ora abbiamo un obiettivo chiaro: diventare un top team per il 2013 e lottare per il quarto posto nel 2012. Non puoi tornare ad essere campione del mondo in un giorno o in un mese. Hai bisogno di tempo”, ha ribadito il capo Lotus GP.