F1 2012 senza piloti italiani: non accadeva dal 1969!

F1 2012 senza piloti italiani: non accadeva dal 1969!

Formula 1 2012 senza piloti italiani

da in Caterham F1 Team, Formula 1 2017, Jarno Trulli, Mercato Piloti F1, Stefano Domenicali, Team F1 2017, Vitaly Petrov
Ultimo aggiornamento:

    trulli, caterham


    La notizia era per certi versi attesa. Per altri imprevista. Se ne parlava come scontato dell’approdo in Caterham di Vitaly Petrov al posto di Jarno Trulli. Sembrava, però, ormai fatta per l’unico pilota italiano rimasto nel Circus che qualche giorno fa aveva anche girato per alcuni video promozionali con la nuova monoposto di Formula 1 2012. Ora la scuderia di Tony Fernandes ha ufficializzato l’appiedamento del pescarese. Come nel 1969, 43 anni fa, la F1 è senza italiani. Da gran signore, Jarno accetta la decisione senza polemizzare. Dover cedere il posto ad un collega solo perché più ricco, è però un fatto sempre difficile da digerire.

    Jarno Trulli licenziato

    Il rischio che Petrov togliesse il posto a Jarno Trulli era più che concreto.

    Eppure negli ultimi giorni sembrava che le cose si fossero sistemate. Tutt’altro. Oggi la Caterham annuncia l’ingaggio del russo al posto del pescarese. “Ringrazio tutti per i due anni passati assieme – ha dichiarato molto serenamente Trulli - sono orgoglioso di aver fatto parte di un team creato partendo da zero. Capisco la decisione della squadra”. Tony Fernandes ha aggiunto::“Abbiamo raggiunto un accordo con Jarno. Farà comunque sempre parte della nostra famiglia”.

    Nessun pilota italiano nella F1 del 2012

    E’ il team principal della Ferrari a commentare per primo la notizia:“Mi dispiace molto che dopo tantissimi anni non ci sia più un pilota italiano in lizza nel Mondiale di Formula 1 – ha detto Stefano Domenicali Lo dico sia sul piano sportivo che su quello personale nei confronti di Jarno, che poche volte ha avuto a disposizione un mezzo capace di esaltarne il talento, cui voglio fare i migliori auguri per il futuro, dentro e fuori l’automobilismo sportivo”. Domenicali ha ricordato anchel’impegno della Ferrari con la Driver Academy e la collaborazione con la CSAI per aiutare i talenti italiani. Eppure ad oggi non si vedono grandi risultati. Anzi, è opinione diffusa che la scuderia del Cavallino catalizzi talmente tanto l’attenzione nel nostro Paese da corrodere ogni interesse per altri team o piloti i quali, al di là del loro talento, faticano a trovare supporti economici rilevanti.

    447

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Caterham F1 TeamFormula 1 2017Jarno TrulliMercato Piloti F1Stefano DomenicaliTeam F1 2017Vitaly Petrov
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI