F1 2012, statistiche gomme Pirelli: utilizzo mescole per ogni pilota

da , il

    F1 2012, statistiche gomme Pirelli: utilizzo mescole per ogni pilota

    Si è detto più volte: la stagione 2012 di Formula 1 è stata quella delle gomme. Tra Sebastian Vettel e Fernando Alonso, c’è un terzo vincitore assoluto: la Pirelli. L’azienda italiana ha garantito spunti tecnici e spettacolo ritagliandosi un ruolo da protagonista come poche altre volte era capitato. A conclusione di questa incredibile annata, gli uomini guidati da Paul Hembery ci regalano una statistica che piacerà ai fissati di numeri. Quanti chilometri ha percorso ciascun pilota con ogni specifica mescola? Questo e non solo…

    F1 2012: statistiche su utilizzo mescole per ogni pilota

    Hard, Medium, Soft, Supersoft, Intermediate e Wet. Sono queste le sei tipologie di pneumatici che la Pirelli ha portato negli weekend di gara della stagione 2012 di Formula 1. L’azienda milanese ha conteggiato quanti giri sono stati percorsi da ciascun pilota con ogni tipo di mescola in tutte le fasi del fine settimana, dalle prove libere alla gara, arrivando a questi numeri. Riportiamo i dati più salienti precisando che, per rendere la fruizione più compatta, abbiamo escluso dalla nostra analisi i team di terza fascia che non sono mai andati a punti (HRT, Marussia e Caterham).

    Gomme Wet.

    Kamui Kobayashi 104 (531kms)

    Sergio Perez   84 (435kms)

    Nico Hulkenberg   78 (391kms)

    Michael Schumacher   77 (384kms)

    Daniel Ricciardo   73 (396kms)

    Bruno Senna   71 (350kms)

    Jean-Eric Vergne   70 (395kms)

    Nico Rosberg   66 (332kms)

    Sebastian Vettel   64 (319kms)

    Pastor Maldonado   64 (315kms)

    Paul di Resta   61 (318kms)

    Kimi Raikkonen   55 (274kms)

    Lewis Hamilton   53 (274kms)

    Jenson Button   51 (260kms)

    Mark Webber   47 (231kms)

    Romain Grosjean   46 (231kms)

    Fernando Alonso   41 (204kms)

    Felipe Massa   40 (206kms)

    Gomme Intermedie.

    Fernando Alonso 145 (719kms)

    Jean-Eric Vergne 138 (682kms)

    Kamui Kobayashi 133 (667kms)

    Sebastian Vettel 129 (651kms)

    Daniel Ricciardo 129 (637kms)

    Kimi Raikkonen 128 (637kms)

    Mark Webber 127 (642kms)

    Nico Rosberg 127 (632kms)

    Nico Hulkenberg 114 (577kms)

    Felipe Massa 111 (556kms)

    Michael Schumacher 107 (540kms)

    Sergio Perez 105 (539kms)

    Paul di Resta 105 (532kms)

    Jenson Button   90 (456kms)

    Pastor Maldonado   86 (445kms)

    Lewis Hamilton   83 (425kms)

    Bruno Senna   82 (428kms)

    Romain Grosjean   54 (278kms)

    Gomme Supersoft.

    Kimi Raikkonen 237 (1,055kms)

    Daniel Ricciardo 217 (961kms)

    Pastor Maldonado 212 (1,010kms)

    Nico Hulkenberg 211 (968kms)

    Lewis Hamilton 209 (960kms)

    Sebastian Vettel 198 (900kms)

    Fernando Alonso 197 (899kms)

    Mark Webber 196 (900kms)

    Felipe Massa 196 (885kms)

    Nico Rosberg 190 (841kms)

    Jenson Button 190 (836kms)

    Michael Schumacher 188 (850kms)

    Sergio Perez 188 (850kms)

    Paul di Resta 184 (833kms)

    Romain Grosjean 175 (821kms)

    Bruno Senna 174 (781kms)

    Jean-Eric Vergne 162 (753kms)

    Kamui Kobayashi 158 (742kms)

    Gomme Soft.

    Daniel Ricciardo 1012 (5,067kms)

    Kimi Raikkonen 975 (4,829kms)

    Sebastian Vettel 975 (4,809kms)

    Nico Rosberg 965 (4,728kms)

    Jean-Eric Vergne 953 (4,700kms)

    Bruno Senna 933 (4,608kms)

    Michael Schumacher 917 (4,602kms)

    Sergio Perez 905 (4,522kms)

    Romain Grosjean 902 (4,518kms)

    Felipe Massa 892 (4,430kms)

    Mark Webber 888 (4,367kms)

    Pastor Maldonado 880 (4,453kms)

    Fernando Alonso 880 (4,314kms)

    Paul di Resta 865 (4,269kms)

    Nico Hulkenberg 862 (4,234kms)

    Kamui Kobayashi 831 (4,148kms)

    Lewis Hamilton 831 (4,091kms)

    Jenson Button 794 (3,934kms)

    Gomme Medium.

    Bruno Senna 869 (4,591kms)

    Felipe Massa 859 (4,471kms)

    Paul di Resta 851 (4,469kms)

    Fernando Alonso 842 (4,379kms)

    Pastor Maldonado 817 (4,304kms)

    Jenson Button 816 (4,293kms)

    Nico Rosberg 797 (4,166kms)

    Nico Hulkenberg 797 (4,146kms)

    Kimi Raikkonen 791 (4,161kms)

    Daniel Ricciardo 785 (4,141kms)

    Sergio Perez 780 (4,082kms)

    Mark Webber 779 (4,079kms)

    Lewis Hamilton 771 (4,022kms)

    Michael Schumacher 755 (4,018kms)

    Jean-Eric Vergne 734 (3,871kms)

    Sebastian Vettel 707 (3,726kms)

    Kamui Kobayashi 702 (3,687kms)

    Romain Grosjean 687 (3,605kms)

    Gomme Hard.

    Kamui Kobayashi 798 (4,259kms)

    Mark Webber 737 (3,964kms)

    Sebastian Vettel 727 (3,892kms)

    Jenson Button 698 (3,718kms)

    Nico Rosberg 697 (3,715kms)

    Lewis Hamilton 697 (3,679kms)

    Romain Grosjean 695 (3,750kms)

    Felipe Massa 680 (3,679kms)

    Daniel Ricciardo 679 (3,623kms)

    Paul di Resta 674 (3,587kms)

    Nico Hulkenberg 671 (3,601kms)

    Pastor Maldonado 665 (3,531kms)

    Kimi Raikkonen 661 (3,624kms)

    Bruno Senna 658 (3,602kms)

    Jean-Eric Vergne 618 (3,293kms)

    Michael Schumacher 612 (3,286kms)

    Fernando Alonso 612 (3,231kms)

    Sergio Perez 577 (3,072kms)

    F1 2012: tutti i numeri dell’anno Pirelli

    La statistica prosegue con altri numeri da mal di testa. Il numero totale di pneumatici portati nei 20 GP del 2012 è di 31.800 pezzi di cui 22.500 da asciutto e 9.300 da bagnato. Di questi, ne sono stati realmente usati 21.400 da asciutto e 2.100 da bagnato. Questa la divisione per mescole: 6% supersoft; 25% soft; 21% medium: 21% ; 17% hard; 18% intermediate; 11% wet; 2% pneumatici per i test di sviluppo. La durata media di una gomma da asciutto è stata di 180 km mentre quella da bagnato non è andata oltre i 140.

    I record di circuiti e gare della F1 2012

    La gara più lunga dell’anno è stata quella della Malesia con un totale di 2h 44min 51.812s. La più veloce, invece, quella di Silverstone con 1h 25min 11.288s. La velocità massima raggiunta è di 346 km/h da parte di Raikkonen a Monza. La velocità media sul giro, ottenuta sempre in occasione del GP d’Italia, spetta ad Hamilton con 248,241 km/h. Tanto per dare un termine di paragone, la pole position più lenta, quella di Schumacher a Montecarlo, ha una media di 161,828 km/h.

    Il numero totale di pit stop del 2012 è stato di 957. La media dice 1,9 cambi gomme per pilota a gara. Il GP con più soste è stato quello della Malesia (76) mentre quello con meno è stato il GP degli USA (24). Il più veloce in assoluto è stato compiuto dalla McLaren in 2,31 secondi con Button ad Hockenheim.

    Il numero di sorpassi totali è stato di 1139. La gara asciutta dove se ne sono visti di più è il Gran Premio di Cina (90). In Brasile, sotto l’acqua, se ne sono contati addirittura 147. Il GP meno generoso da questo punto di vista, invece, è stato quello di Monaco con soli 12 sorpassi.

    La temperatura più bassa dell’asfalto incontrata dai team è stata di 11° C negli USA, quella più alta di 55° C in Brasile. Il tutto a meno di 7 giorni di distanza.