F1 2012: tutte le novità sulla Ferrari F2012

F1 2012: tutte le novità sulla Ferrari F2012

Formula 1: ecco le prime novità sulla nuova Ferrari di F1 che, probabilmente si chiamerà F2012

da in Ferrari F1, Ferrari F2013, Formula 1 2017
Ultimo aggiornamento:

    presentazione ferrari f1 2012 anteprima

    Trapelano le prime indiscrezioni sulla nuova Ferrari che scenderà in pista nella stagione 2012 di Formula 1. In attesa dell’ufficialità sul nome, puntiamo su F2012 come probabile dicitura. Dopo le sfortunate vicissitudini della 150° Italia, crediamo che a Maranello preferiscano tornare alla tradizione. Tradizione nel nome, innovazione nella filosofia di progettazione. Stefano Domenicali ed i suoi uomini non sono mai stanchi di raccontare il cambio di attitudine nella realizzazione della nuova monoposto che sarà guidata da Fernando Alonso e Felipe Massa.

    F1 2012. Il nome del progetto, ad oggi, è semplicemente 663. Per avere delle informazioni in più al riguardo, non resta che attendere il 3 febbraio quando avverrà a Maranello la presentazione ufficiale della nuova Ferrari. Intanto, però, possiamo curiosare tra le novità che troveremo dentro ad una vettura nata con l’obbligo di vincere. Prendiamo spunto da un articolo del grande Giorgio Piola comparso sulla Gazzetta per fare il punto della situazione. Innanzitutto, parola al regolamento: le macchine dovranno avere un ribassamento nella parte anteriore del telaio e dovranno avere gli scarichi posizionati in modo tale da evitare ogni tentazione di soffiaggio come avvenuto nel 2011. Questo video spiega bene cosa e come cambia nel 2012.

    FERRARI F1 2012. Novità su tutti i fronti per la Ferrari del 2012. Si parte con l’aerodinamica: muso più basso e qualche diavoleria sulle pance. Aspettiamoci di restare a bocca aperta. Parola di Domenicali.

    Si prosegue con gli scarichi: è la parte cruciale, quella che da regolamento va completamente rivista. E’ qui che i tecnici del Cavallino si giocano gran parte della propria reputazione. Spetta a loro, stavolta, essere più bravi degli avversari. L’idea della quale più si parla è una sorta di “polmone” verticale che pompa aria calda anche in fase di rilascio. Si arriva, poi, alle sospensioni: saranno di tipo pull-rod, in perfetto stile Red Bull. Si chiude con la posizione di guida: pilota più basso e più sdraiato. Come piace ad Alonso.

    415

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ferrari F1Ferrari F2013Formula 1 2017
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI