F1 2013, Alonso: “In Ferrari a vita, ma con Newey…”, invece arriva Allison

Alonso dichiara di voler restare in Ferrari a vita e poi chiede che venga ingaggiato Adrian Newey

da , il

    F1 2013, Alonso: "In Ferrari a vita, ma vorrei Newey...", invece c'è Allison in arrivo

    Fernando Alonso smorza sul nascere ulteriori speculazioni in merito al suo malcontento in Ferrari. La Rossa non appare vincente neppure in questo 2013. Come qualcuno ha fatto notare, allo spagnolo non restano ancora più di 4-5 stagioni ai massimi livelli. Da quando è arrivato a Maranello già 3 se ne sono andate senza raccogliere nulla. Per evitare che si crei una tempesta in un bicchier d’acqua, l’asso di Oviedo dichiara:“Non so per quanto tempo resterò in Formula 1, ma se rinnoverò il contratto, lo farò con la Ferrari”, si legge su F1passion. Alcuni maligni, poi, si chiedono: in quali altri scuderia pensa di poter andare, altrimenti, per puntare al titolo mondiale? Per ovvi motivi: non alla Red Bull, non più alla McLaren, non alla Mercedes… e allora? Di cosa stiamo parlando?

    Alonso: “Vorrei Newey in squadra”

    “Quando ho vinto i miei due titoli mondiali ero considerato un buon pilota. Oggi sono uno dei migliori nonostante non abbia più avuto quei successi – ha spiegato Fernando Alonso - quindi mi sento a posto con me stesso”. Secondo lo spagnolo, tutti i grandi campioni devono guidare per la Ferrari se ne hanno l’opportunità:“Non è concepibile una Formula 1 senza la Ferrari mentre gli altri team vanno e vengono, alcuni costruttori se ne vanno e poi ritornano così come squadre private o produttori di energy drink”. Messaggio per Vettel. E per qualcun altro in Red Bull:“Voglio lavorare con i migliori, quindi mentirei se dicessi di non volere Newey in squadra”.

    Ferrari: James Allison in arrivo

    Si era parlato di un accordo già fatto tra l’ex direttore tecnico della Lotus James Allison e la Honda per il ritorno dei giapponesi in F1 con la McLaren. Evidentemente ci si era spinti un po’ troppo oltre. In questo giorni, infatti, prende sempre più corpo l’ipotesi che il britannico torni a lavorare in Ferrari, luogo nel quale ha già ottenuto grandi successi con Schumacher dal 2000 al 2004. Secondo Autosprint, è fatta! Prima dell’ufficializzazione, Allison deve solo attendere che passino gli ormai famosi 6 mesi di “giardinaggio” che deve farsi per non portare troppi segreti Lotus nel suo prossimo team. Interrogato sul tema, Stefano Domenicali se l’è cavata con un “no-comment” che vale più di qualche altra frase fatta.

    Massa resta, ma sì che resta!

    Felipe Massa sarà un pilota Ferrari anche nel 2014. Almeno. Lo diciamo basandoci su dati di fatto come, ad esempio, la volontà della scuderia italiana di non stravolgere il gruppo di lavoro già rodato che tra pochi mesi dovrà cominciare a sviluppare macchine e motori completamente nuovi (leggasi V6 turbo 1,6 litri) in vista dell’annata prossima. Dopo l’orribile ritiro nel Gp di Germania, leggere oggi un titolo sul sito ufficiale del Cavallino che recita più o meno “Massa a Maranello nella sua seconda famiglia”, fa capire molto. Se non puntassero ancora su di lui, opterebbero per questo genere di comunicazione? In verità, l’unico che può dare fastidio a Massa è proprio sé stesso. Altri clamorosi errori obbligheranno la Ferrari a guardarsi intorno. Per tutto il resto… c’è Mister Todt. Ci siamo intesi?