F1 2013: Alonso non si fida dei giudizi nei test

da , il

    F1 2013: Alonso non si fida dei giudizi nei test

    Fernando Alonso invita caldamente a non fidarsi delle impressioni derivanti dai test. Il pilota della Ferrari crede che sia veramente difficile farsi un’opinione sui valori in campo:“Ancora non mi sono fatto un idea precisa della competitività generale – ha ammesso sul sito ufficiale del Cavallino Rampante – Per me questi sono solo test e non posso sapere come girano gli altri. Una volta ti trovi in condizioni di sorpassare una macchina in due curve e ogni tanto vieni sorpassato tu vedendo la macchina di fronte andare via velocemente perché i programmi di lavoro differiscono completamente; tutto questo rende difficile analizzare le prove, quest’anno ancora di più dello scorso”.

    Alonso: “Difficile fare paragoni”

    “È normale e logico che si vogliano cercare paragoni ma per me è un po’ come vedere un allenamento di calcio: non si può pensare che un attaccante di riserva del Real Madrid possa giocare da titolare contro il Barcellona solo perché ha fatto un gol nella partitella”, ha aggiunto Fernando Alonso. Lo spagnolo si prepara ad affrontare l’ultimo giorno di test invernali giocando alla cieca. Non vuole guardare agli altri. Sa solo che la nuova Ferrari F138 non è messa male:“Stiamo lavorando per ridurre un distacco di 7-8 decimi che ci portiamo dietro dall’ultima gara in Brasile e penso che siamo sulla strada giusta per essere più vicini ai primi. Siamo riusciti a completare tutto il lavoro che avevamo previsto. L’obiettivo non era la ricerca della prestazione ma la conferma dei dati raccolti. Da questo punto di vista credo che la squadra sia soddisfatta perché i risultati che abbiamo visto sono quelli attesi. Alcune novità che abbiamo introdotto sono visibili dalla carrozzeria, altre meno, però sono tutte importanti e mi sento ottimista e fiducioso perché la risposta della macchina è stata quella che mi aspettavo”, ha dichiarato il due volte iridato.

    Button impressionato dalla Mercedes

    Anche Jenson Button è dello stesso avviso di Fernando Alonso:“Non posso dire nulla dai test. Non so chi sia il più veloce e chi non lo sia”, ha affermato ad Autosport. Tuttavia, il britannico della McLaren spende qualche parola in più per lodare la scuderia del suo ex compagno Lewis Hamilton:“Voglio dire che c’è stato un team che, più di tutti gli altri, è stato tanto veloce quanto consistente sul passo ed è la Mercedes“. Il campione del mondo 2009 ha parlato anche dello stato di forma della MP4-28 riprendendo la strada della cautela:“Siamo abbastanza soddisfatti a livello generale. E’ stato un buon inverno ma non voglio parlare del nostro livello di performance o dove pensiamo di essere rispetto agli altri. Non è possibile saperlo realmente al momento. Sarei bugiardo a dire che non guardiamo al cronometro ma è molto difficile capire dai tempi sul giro in che posizione ci troviamo”, ha concluso.