F1 2013: Ferrari confermerà Massa a breve

Formula 1: Massa e Ferrari, accordo vicino per il 2013 o accordo impossibile? La realtà dice che non ci sono alternative credibili ma al tempo stesso i segnali di tentennamento non rassicurano il brasiliano

da , il

    F1 2013: Ferrari confermerà Massa a breve

    Dall’inizio dell’anno, Felipe Massa e la Ferrari non sono mai stati così vicini. La firma del contratto per la stagione 2013 sembra sempre più probabile stando ai rumors che interessano la scuderia italiana e non solo. Al di là delle indiscrezioni, a spingere per i brasiliano ci sono Fernando Alonso e… la realtà dei fatti! Il pilota di Oviedo nei giorni scorsi si è esposto definendo non all’altezza del suo attuale compagno di squadra tutti i giovani nomi che sono stati sparati nei mesi passati da giornalisti di ogni nazione. La realtà dei fatti ricalca perfettamente il pensiero dell’attuale leader del campionato e dimostra che, conoscendo la mentalità della Ferrari, non ci sono alternative alla riconferma di Massa. Solo per un altro anno, s’intende. Ma tant’è.

    Massa riconferma obbligata

    Secondo gli svizzeri del Blick, avvisati da non si sa quale insider, l’annuncio è imminente. Felipe Massa resterà nel 2013 in Ferrari. Se ne facciano una ragione i detrattori. Stando alle parole di Stefano Domenicali, invece, si ha l’impressione di dover attendere qualche settimana in più:“Credo che resterete ancora con questo punto interrogativo – ha dichiarato il team principal del Cavallino Rampante secondo quanto riportato da Autosport – non vogliamo dare una comunicazione all’esterno di ciò che sta succedendo internamente”. Abbiamo inizialmente parlato di dati di fatto che rassicurano Massa sul suo futuro. Nonostante l’ottimismo, a rendere poco sereni i sonni del brasiliano, ci sono comunque un paio di interrogativi che lasciano aperta la porta a tanti brutti pensieri. Primo, come mai Alonso ha sentito il bisogno di difenderlo? Forse perché la Ferrari ha fatto capire allo spagnolo di avere davvero intenzione di dargli un nuovo compagno di squadra e lui ha deciso di manifestare in quel modo il disappunto? Secondo, se la scelta di confermare Massa è scontata, perché a Maranello prendono ancora tempo? Così facendo danno corda a quelli che fanno i nomi di Perez, Di Resta, Hulkenberg

    Hamilton-McLaren:questione d’immagine

    Arriviamo al sodo. A tenere in bilico la trattativa per il rinnovo di Lewis Hamilton con la McLaren non sono tanto le garanzie tecniche quanto i soldi. Non dimentichiamoci che il potenziale di affari, tra merchandising, sponsorizzazioni e affini, di un personaggio come l’anglocaraibico è degno di un’azienda di medie dimensioni. Se la scuderia di Woking vuole tenere le mani sui diritti d’immagine e propone un contratto di “soli” 15 milioni di Euro contro gli oltre 20 percepiti da Alonso, tanto per dare un’idea, è normale che – Mercedes o non Mercedes – venga difficile ad Hamilton mettere una firma su un pezzo di carta che lo legherà per altri 5 anni alla sua attuale squadra.