F1 2013, Ferrari e McLaren: promossi i nuovi pezzi portati in Cina [FOTO]

Ferrari e McLaren promuovono le modifiche aerodinamiche montate in Cina e per il gran premio del Bahrain cambiano le gomme già selezionate

da , il

    ferrari gp cina 2013

    Il Gran Premio di Cina andato in rassegna ha rappresentato anche la prima occasione per le squadre per portare in pista degli aggiornamenti tecnici. Tra i team più bisognosi di interventi per risollevare un avvio difficile c’è la McLaren.

    Il team di Woking proporrà a Barcellona un pacchetto importante di modifiche, ma già a Shanghai sulla Mp4-28 è apparsa una novità nel confronto con il gran premio di Malesia.

    Della Ferrari abbiamo anticipato le scelte aerodinamiche al giovedì prima delle libere, in particolare focalizzate sui turning vanes sotto al muso. Dopo prove comparative tra la soluzione più recente e quella usata fino in Malesia, Alonso ha corso con l’ultima specifica.

    Ma c’è dell’altro, in particolare legato al nuovo alettone anteriore, che intraprende una strada decisamente diversa rispetto al passato. Vediamo quale.

    Cina

    La modifica più evidente riguarda le paratie esterne, dotate di due aperture sul profilo orizzontale. Lo scorso anno e nei test la F138 aveva scelto la strada di quattro soffiaggi che portassero aria dall’esterno delle paratie verso l’interno, sui flap. In Cina è stata usata una paratia tutta chiusa, incanalando l’aria verso il basso, sotto l’alettone. E’ un’evoluzione anche rispetto a Sepang, dove era stato proposto una singola apertura e la paratia sfoggiava una feritoia.

    Malesia

    Alonso e Massa hanno montato anche degli elementi a sbalzo diversi nella forma delle superfici e apparentemente più piccoli nelle dimensioni.

    Cina

    Passando alla McLaren, era impossibile non accorgersi della nuova copertura del motore adottata nel gran premio di Cina 2013. Caratterizzata dal colore nero è notevolmente più bassa nella zona centrale, copiando gli organi meccanici. Una seconda pelle, molto più aderente, che ha reso necessaria l’adozione non sono di un materiale resistente al calore ma anche gli ormai di moda panni refrigeranti quando la monoposto rientra ai box.

    Malesia

    Un’ultima curiosità riguarda il proliferare di piccole telecamere nei posti più strani. Se la Red Bull ne aveva una sui flap dell’alettone anteriore, la McLaren ne ha posizionata una ai lati dell’airscope, puntata sulla zona degli scarichi. Facile intuire che siano telecamere termiche, utili a monitorare la temperatura in determinate aree.

    Cina

    Pirelli, dietrofront sul Bahrain

    Sakhir. Deserto. Temperature torride. Come dire, non le condizioni ideali per sfoggiare le gomme morbide della gamma Pirelli 2013. Il gommista italiano ci ripensa e a pochi giorni dal via del week end in Bahrain annuncia il cambio. La scelta iniziale di portare gomme dure e morbide è stata modificata. Si correrà con gomme medie e dure, più consone dopo il degrado messo in mostra dalle “gialle” nel Gran Premio di Cina.