F1 2013, Ferrari: nessun top driver vuole stare con Alonso

Formula 1: Fernando Alonso fa paura ai suoi colleghi

da , il

    Ferrari, Alonso fa terra bruciata: nessun top driver vuole stare con lui?

    Tanti nomi, praticamente tutti quelli dei piloti di Formula 1 in attività sono stati affiancati a Fernando Alonso per la stagione 2013. Dato per certo che Felipe Massa lascerà Maranello, chi prenderà lo scomodo sedile di seconda guida? Ingaggiare un top driver alletta Stefano Domenicali che vuole costruire un dream team e vuole togliere un concorrente pericoloso alla concorrenza. Il team principal italiano, però, deve fare i conti con la realtà. Nessuno pare interessato a farsi massacrare dal mastino di Oviedo. Mark Webber ha gentilmente declinato l’offerta. Jenson Button è stato ancora più esplicito:“Io in Ferrari con Alonso? Solo in un universo parallelo”, ha dichiarato. Anche Sebastian Vettel, candidato a vestire una tuta rossa dal 2014, viene avvisato. Secondo Jackie Stewart farebbe bene a tenersi lontano dal Cavallino Rampante. Per ora.

    Jenson Button: “Mai in Ferrari con Alonso”

    Jenson Button non è un temerario. Forse. Non è neanche un pavido. Due anni fa ha accettato di condividere il box con Lewis Hamilton. Ci siamo intesi? Eppure il campione del mondo 2009 non se la sentirebbe di ripetere la stessa esperienza con Fernando Alonso in Ferrari. “Ci sono sempre stati dei contatti - ha scherzato – perché quando incontro Stefano Domenicali nel paddock ci diciamo ‘ciao, come stai’ ma la Ferrari sa che ho già un contratto per l’anno prossimo. Non so come mai ci siano delle voci che parlano di me”, ha poi chiarito. Button preferisce lanciare segnali d’amore verso la McLaren:“Sia noi che Ferrari abbiamo ottenuto molto ma credo che sia proprio la McLaren il miglior posto per me al momento”. Il pilota britannico ha le idee chiare anche su Fernando Alonso:“E’ un pilota molto intelligente e duro. Lo ammiro come ho ammirato Alain Prost che è stato capace di creare una grande atmosfera attorno a lui. Mi dispiace per Felipe perché credo che Fernando abbia l’intero team attorno a sé. Sarebbe bello lavorare con lui ma in un universo parallelo…”

    Sebastian Vettel sbaglia ad andare in Ferrari

    Con la sua solita lucidità, Jenson Button ha ben fotografato la situazione in casa Ferrari. Dello stesso avviso è Jackie Stewart che prova a mettere in guardia Sebastian Vettel dal commettere un errore fatale per la propria carriera. Il tedesco è dato molto vicino a Maranello per la stagione 2014 quando, cioè, finirà il suo attuale contratto con la Red Bull. Secondo il tre volte campione del mondo, dovrebbe pensarci bene prima di fare un passo verso l’Italia:“Io non lo farei. Non in questo momento. Penso sia meglio far passare qualche tempo restando, per adesso, ancora in Red Bull dove ci sono persone che lo conoscono intimamente, sono fondamentali per lui e sentono che lui è fondamentale per loro”, ha spiegato lo scozzese che ha aggiunto:“Prima di andare in Ferrari valuterei comunque ogni opportunità su quale team possa darmi ciò che mi serve qualora la Red Bull dovesse perdere di competitività”.