F1 2013, Hamilton: “Mercedes seconda forza e vicina alle Red Bull”

da , il

    F1 2013, Hamilton: "Mercedes seconda forza e vicina alle Red Bull"

    Lewis Hamilton ha faticato ad agguantare il podio nell’ultimo GP di Malesia di Formula 1 2013. Tuttavia in alcuni tratti della gara ha dato l’impressione di poter battagliare alla pari con le Red Bull. Questo gli basta per vedere un futuro roseo per la sua Mercedes. “Siamo il migliore secondo team – ha dichiarato davanti ai giornalisti di mezzo mondo già nel corso delle prime conferenze stampa post gara – trovarmi in quella posizione mi ha dato ottime sensazioni. Purtroppo non avevamo il giusto carburante per continuare a spingere. Soprattutto sulla mia macchina questo è stato un problema”.

    Hamilton:”Ho dovuto salvare il carburante”

    “Ho dovuto iniziare a pensare ai consumi già dal 25° giro per cui sfidare quelli là davanti è stato un compito praticamente impossibile - ha spiegato Lewis Hamilton ad Autosport – se non avessi avuto questo tipo di problema sarebbe stata per tutti una situazione diversa”. Il pilota anglocaraibico si dice ora pronto a vincere delle gare:“Stiamo andando nella giusta direzione e, ad un certo punto dell’anno, potrà esserci la possibilità di salire sul gradino più alto del podio”.

    Red Bull replica a Briatore

    In casa Red Bull arrivano attacchi da tutti i lati. In pista e fuori. Hamilton crede che avrebbe impensierito Vettel e Webber se avesse avuto più benzina nel serbatoio. Ma a distrarre il box della lattina c’è dell’altro. Il caso della vittoria rubata da Vettel nei confronti di Webber continua a tenere banco. Ieri vi avevamo dato conto delle accuse fatte da Briatore, manager dell’australiano, a Horner e Newey. Oggi tocca al team principal difendersi:“Mark e Seb sono compagni di squadra dal 2009 e insieme hanno conquistato 35 vittorie, 80 podi, 13 doppiette e sei Titoli di F1. oltre a tanti successi, ci sono state anche delle scintille e un’intensa rivalità in pista. A partire dal GP della Turchia 2010 e più volte entrambi i piloti hanno ignorato gli ordini di scuderia. Abbiamo gestito ogni volta la cosa a modo nostro, a porte chiuse. L’idea che Webber lasci il team è una pura speculazione. Abbiamo rinnovato il suo contratto di anno in anno e lui ha scelto di restare con noi così come noi abbiamo voluto continuare”. Briatore aveva accusato Horner di essere debole citando anche la sua assenza dal podio:“Il fatto che non sia salito il team principal è una scelta perfettamente normale. Non sta scritto da nessuna parte che debba essere lui a ritirare il trofeo del team…”, si legge in una nota di Milton Keynes.

    Briatore ritratta con un tweet

    La diatriba tra Red Bull e Briatore si conclude così. Il manager di Cuneo chiarisce di essere stato male interpretato. Usa twetter per chiarire la propria posizione:“I miei commenti a Radio RAI sulla gara di domenica sono stati male interpretati. Chris Horner è un amico e svolge un grande lavoro per la Red Bull”. Lo stesso Horner aveva ricordato con orgoglio che quanto fatto dal suo team in questi anni era riuscito solo a 4 scuderie nell’intera storia della F1.

    Vota la ragazza più bella del paddock!

    sfida paddock girls derapate

    Come da nostra tradizione, nelle prime due gare vi abbiamo mostrato ogni tipo di foto possibile e immaginabile dei Gran Premi di Formula 1, incluse le nostre amiche Paddock Girls, le ragazze più belle che circolano nei box di tutto il mondo. Qui potete vedere quelle dell’Australia, qui quelle della Malesia. Ma ora Derapate.it vi propone una novità: votate la vostra paddock girls preferita! Per farlo è semplicissimo: CLICCATE QUI ed accederete alla nostra battaglia tra le ragazze più belle della Formula 1.Per votare basta cliccare sulla foto o sul nome in basso. Cosa aspetti, partecipa anche tu!