F1 2013: la classifica delle gare più belle dell’anno [FOTO]

La stagione 2013 di Formula 1 è già passata agli archivi

da , il

    La stagione 2013 di Formula 1 è già passata agli archivi. Vogliamo salutare il vecchio anno con la nostra personalissima (e discutibilissima) classifica delle gare più belle degli ultimi 12 mesi. Come abbiamo avuto già modo di ricordare, nonostante il dominio schiacciante di Sebastian Vettel, non sono mancate le emozioni. Buona parte delle quali, va ammesso, volenti o nolenti, grazie o per colpa delle gomme Pirelli che in più d’una occasione hanno creato situazioni critiche che hanno reso meno scontato l’esito del Gran Premio. Ed è proprio qui che cade l’asino: in questa Formula 1 pare che spettacolo e sport non vadano di pari passo. Tanto più le gare sono rese imprevedibili da qualche artificio, tanto più sono interessanti ma meno genuine. Tanto più vanno via lisce senza intoppi, tanto più sono scontate e noiose ma capaci di premiare chi effettivamente merita.

    8. GP Cina: la prima di Alonso

    La prima vittoria delle due ottenute nella prima parte della stagione 2013 da Fernando Alonso e la Ferrari arriva sul circuito di Shanghai. L’entusiasmo dei tanti tifosi del Cavallino Rampante è alle stelle perché la Rossa sembra finalmente una macchina in grado di competere con le Red Bull. Il prosieguo dell’anno, sarà una storia ben diversa…

    Rileggi qui la cronaca del GP di Cina 2013 di F1

    7. GP Bahrain: duelli e sorpassi

    Sebastian Vettel vince in scioltezza ma dietro di lui non mancano emozioni e sorpassi. Fernando Alonso, ad esempio, esce di scena presto a causa di un guasto al DRS ma, mai domo, rimonta fino all’ottava posizione. Raikkonen sale sul podio con un’attenta tattica a due soste mentre Grosjean sfrutta nel finale le gomme fresche per passare Di Resta in extremis. Bellissimo e spietato, inoltre, il duello in casa McLaren tra Button e Perez.

    Rileggi qui la cronaca del GP del Bahrain 2013 di F1

    6. GP Brasile: gli ultimi verdetti

    Il merito è del circuito di Interlagos e di chi ha deciso che si debba correre nel mese di novembre. I GP del Brasile, complice anche sempre qualche posta grossa in palio, sono spettacolari punto e basta. Quest’anno la lotta è solo per il secondo posto nel mondiale costruttori ma non mancano sorpassi e colpi di scena. Vettel insegue e ottiene il record di 9 vittorie di fila. Alonso sale sul podio dietro anche a Webber non riuscendo a regalare il podio a Massa che da quarto, viene penalizzato per aver tagliato la pista oltrepassando la linea che delimita l’ingresso in pit lane.

    Rileggi qui la cronaca del GP del Brasile 2013 di F1

    5. GP Belgio: Spa è sempre Spa

    Come per Interlagos, lo stesso dicasi per Spa-Francorchams. Difficile trovare un’edizione del GP del Belgio che non sia rientrata nella classifica annuale delle gare più belle. Stavolta non c’è stata la pioggia ad aggiungere emozioni. Ma i sorpassi all’Eau Rouge o in fondo al Kemmel con Alonso grande protagonista valgono, come si suol dire, il prezzo del biglietto.

    Rileggi qui la cronaca del GP del Belgio 2013 di F1

    4. GP Ungheria: la prima di Hamilton

    La prima vittoria di Hamilton in Mercedes arriva in Ungheria. Un tempo circuito da sorpassi impossibili, da qualche anno l’Hungaroring si scopre pista anche per lo spettacolo. Bellissima la battaglia per il secondo posto con Raikkonen che ha la meglio su un Vettel umano. Ancora per poco. Webber è protagonista di una bella rimonta. Cosa che non riesce a Grosjean penalizzato, forse ingiustamente, per essere uscito di pista durante un sorpasso su Massa.

    Rileggi qui la cronaca del GP di Ungheria 2013 di F1

    3. GP Malesia: insubordinato Vettel!

    Saliamo sul podio della classifica delle gare di F1 più belle del 2013 e cominciamo a fare sul serio! Il Gran Premio di Malesia vive tutto sull’insubordinazione di Vettel che, a 13 giri dalla fine, anziché rispettare gli ordini di scuderia, va all’attacco di un Webber già in assetto da crociera e scatena il putiferio nel box. Questa è una pagina che passa alla storia! Non fa altrettanto Rosberg che lascia il podio ad Hamilton nonostante la sua Mercedes ne avesse di più rispetto a quella del compagno di team. Alonso rovina l’ala anteriore al primo giro, tenta una pazza tattica di continuare senza fare il pit stop ma si stacca un pilone di sostegno, perde il controllo della Ferrari e finisce nella sabbia.

    Rileggi qui la cronaca del GP di Malesia 2013 di F1

    2. GP Corea: il regno del Caos!

    Il Gran Premio di Corea 2013 è un riassunto di quello che in F1 può succedere! Può succedere spesso o raramente. Incidenti vari. Battaglie bellissime a suon di sorpassi e controsorpassi. Tattiche difficili e diverse. Lotte tra compagni di team che arrivano ai ferri corti come Raikkonen e Grosjean. Ma anche monoposto che prendono fuoco e persino una vettura dei vigili del fuoco impazzita che si fionda in pista con la gara in pieno svolgimento! Ciliegina sulla torta: una bella esplosione di uno pneumatico (quello di Perez) a quasi 300 all’ora!

    Rileggi qui la cronaca del GP di Corea 2013 di F1

    1. GP Silverstone: scoppiano gomme!

    Quasi con un’unanimità di giudizio anche gli addetti ai lavori hanno decretato il GP di Silverstone come il più spettacolare dell’anno. Non a caso, lì sono state le gomme a farla da protagoniste. Lewis Hamilton ha una prima esplosione. Due giri dopo tocca a Felipe Massa. Il terzo è Jean-Eric Vergne. L’ultimo episodio, il più drammatico, vede protagonista Sergio Perez ma anche Fernando Alonso che gli era in scia e viene pericolosamente investito dai detriti. Vettel, intanto, si ritira e il successo finisce nelle mani di Nico Rosberg. Da quel giorno, la Pirelli viene incaricata in tutta fretta di modificare la struttura delle proprie gomme per evitare che casi analoghi si ripetano. Da quel giorno, i valori in campo si modificheranno enormemente e la Red Bull di Sebastian Vettel prenderà ben presto il volo verso il quarto titolo mondiale consecutivo…

    Rileggi qui la cronaca del GP di Silverstone 2013 di F1