F1 2013: la Ferrari F138 ha un buco sotto il muso che fa discutere

da , il

    foro muso ferrari f1 2013

    Foto twitter @Graftechweb: con e senza fessura.

    Dopo un po’ di anni di delusioni, forse stavolta i tifosi della Ferrari potranno gioire. La F138 ha un elemento che farà discutere e che potrebbe far partire la stagione 2013 di Formula 1 con qualche sospetto di irregolarità. Quale miglior notizia per sperare in una macchina capace di battere la Red Bull se non quella di una Rossa finalmente concepita con soluzioni al limite del regolamento? La trovata è apparsa solo nell’ultima giornata di test di Jerez. Pedro De La Rosa ha girato con una particolare fessura sotto al muso che non convince a pieno e, al tempo stesso, non fa capire con esattezza a cosa possa servire.

    Muso bucato per la Ferrari F138

    C’è chi l’ha ribattezzata “bocca di squalo”. La similitudine ci sta. Si tratta di una feritoia posta sotto al muso della Ferrari F138 che potrebbe semplicemente, si fa per dire, aiutare la gestione dei flussi in quella delicata zona della monoposto. Tuttavia, in questa fase di incertezza, le suggestioni hanno spinto gli osservatori a conclusioni ben più ardite. Secondo alcuni, infatti, quel buco altro non sarebbe che il punto di ingresso dell’aria destinata a portare in stallo in modo passivo – quindi regolare – l’alettone posteriore. Altri, infine, pensano che un passaggio dell’aria in quella zona finisca col dare maggiori benefici alla canalizzazione verso il diffusore. Staremo a vedere.

    Alonso prende riconoscimenti in Spagna

    Fernando Alonso è uno dei pochi sportivi spagnoli a non vincere qualche titolo mondiale da un po’ di tempo. In altri campi quali motociclismo, calcio o tennis ha dei connazionali che la fanno da padrone. Nonostante ciò, la sua amata Patria non si dimentica di lui. In questi giorni gli è stata conferita, direttamente dai Principi delle Asturie, la nomina di Ambasciatore Onorario della “Marca España”. Trattasi di un riconoscimento inventato dal Foro de Marcas Renombradas Españolas, un’associazione che comprende numerose aziende e istituzioni nazionali. Il due volte iridato, lo ricordiamo, debutterà al volante della nuova F138 nei test della prossima settimana a Barcellona. Siamo curiosi di vedere se per quel giorno ci sarà ancora sulla Ferrari del 2013 il buco sotto al muso.

    De La Rosa resterà presidente della GPDA?

    E’ stato De La Rosa a provare la fessura sotto al muso della nuova Rossa. Che lo spagnolo sia un personaggio che merita la stima della quale gode, lo si capisce da molti elementi. La Ferrari l’ha voluto e lo ha strappato alla tentazione Mercedes. Nonostante i 42 anni d’età, è sempre riuscito a restare in orbita Formula 1. Una volta arrivato a Maranello, si è subito ritagliato il ruolo di responsabile dello sviluppo del simulatore. Ma c’è di più. De La Rosa è ad oggi ancora il presidente della GPDA. Nonostante non sia più pilota titolare, non è escluso che i suoi colleghi decidano di votarlo nuovamente come capo del loro sindacato. Così dicono i rumours del paddock. Ne sapremo di più a Melbourne.