F1 2013, Mercedes: Brawn e Hamilton non si discutono

Ross Brawn non è in bilico secondo Lauda

da , il

    F1 2013, Mercedes: Brawn e Hamilton non si discutono

    L’arrivo di Lewis Hamilton alla Mercedes e la conseguente clamorosa bocciatura di Michael Schumacher avevano dato l’impressione che la figura di Ross Brawn fosse arrivata veramente al capolinea. Tre anni senza glorie, in effetti, potevano suonare come una condanna senza appello per il team principal. Di fatto, all’interno del team di Brackley è avvenuto un cambio pressoché totale di uomini chiave. Della vecchia guardia c’è rimasto solo lui. Per quanto tempo ancora? Viene da chiedersi. Per molto. Lo dice Lauda. Lo dicono i fatti. Ross Brawn si sta legando a pieno a Lewis Hamilton e solo un fallimento dell’anglocaraibico potrebbe metterlo in crisi. Ipotesi, quest’ultima, molto remota.

    Lauda: “Crediamo in Ross Brawn”

    E’ il nuovo presidente della scuderia ad affermarlo:Ross Brawn è il nostro team principal. Non ci sono dubbi su questo – ha dichiarato Lauda alla stampa inglese – Rimarrà al suo posto e manterrà anche la carica di responsabile del settore tecnico”. Il tre volte campione del mondo ha spiegato che Toto Wolff si occuperà principalmente degli aspetti commerciali del team. “Ha tutto sotto controllo. Lavoro con lui quotidianamente e lo vedo molto motivato”, ha concluso l’austriaco.

    Brawn: “Programma a medio termini con Hamilton”

    Nessuno si aspetta che Lewis Hamilton vinca qualcosa di grosso già quest’anno. A ribadirlo è lo stesso Ross Brawn:“E’ un pilota velocissimo che mette molta passione in quello che fa. Ha in sé tutte le caratteristiche del campione del mondo – si legge sul sito ufficiale della Formula 1Tra noi e lui deve ancora nascere la giusta alchimia per quel che riguarda il lavoro con gli ingegneri e lo sviluppo dell’auto. Per lui abbiamo un programma a medio termine. Non puntiamo già oggi tutto sul 2014 e riteniamo corretto parlare in modo trasparente. Daremo tutto per avere risultati subito ma non puntiamo solo all’immediato”.

    Lotus in pole in Australia?

    Ad oscurare Hamilton, Brawn e la Mercedes tutta ci sono molti candidati. Quello che durante l’inverno sembra tra i più credibili è la Lotus. Dalla Finlandia ci pensa Mika Salo ad indicare il connazionale Kimi Raikkonen come favorito per la prima pole position del 2013:“Sono abbastanza sicuro che Kimi lotterà per il titolo – ha detto Salo a MTV3 – lo scorso anno non ha avuto la giusta continuità e il team ha fatto degli errori che, però, non ripeterà più. La Lotus è evidentemente migliorata e Kimi sarà in grado di dire la sua per la pole position in Australia”.

    Tost: “Red Bull sempre la migliore”

    Detto di Salo, c’è un’altra campana da ascoltare. Quella che suona per la Red Bull. Come dimenticarsi di loro? Impossibile. Franz Tost, team principal dei cugini della Toro Rosso, parla così:“Anche nel 2013 la Red Bull dimostrerà di valere tanto quanto la scorsa stagione – ha dichiarato a Sport Week facendo riferimento alle sue conoscenze interne ed all’analisi di quanto visto nel corso delle prime due settimane di test invernali - spero anche che la Toro Rosso possa fare un sensibile passo in avanti”, ha aggiunto.