F1 2013: pronostici vietati in casa Ferrari [VIDEO]

State per fare la scommessa dell’anno? Volete puntare un po’ di soldi oggi sul campione del mondo di Formula 1 2013? Pazzi

da , il

    State per fare la scommessa dell’anno? Volete puntare un po’ di danari oggi sul quello che, tra poco meno di nove mesi, sarà il campione del mondo di Formula 1 2013? Pazzi. Lasciate stare. Quei soldi, semmai, investiteli in un gratta e vinci! E’ questo il consiglio più saggio che ci sentiamo di dare ai tanti che ci scrivono per chiederci un pronostico sulla stagione che sta per cominciare. Dello stesso avviso sono molti addetti ai lavori. Tra questi spicca Nikolas Tombazis della Ferrari. “Credo che i più competitivi oltre a noi, siano, senza troppe sorprese, Red Bull, McLaren, Lotus e Mercedes – ricorda senza troppa fantasia il capo dei progettisti di Maranello – tutte le considerazioni sulle presentazioni relative rimangono comunque un’incertezza. La nostra speranza è di essere in grado di combattere ai vertici ma non si può escludere nessuno”.

    Ferrari: noi siamo messi bene

    “Un anno fa eravamo in condizioni veramente difficili quindi per me partire meglio quest’anno era quasi scontato – ha ribadito Tombazis - Siamo consapevoli del fatto che per vari motivi il nostro sviluppo nell’ultima parte della scorsa stagione ha avuto un calo e cosi mentre i nostri avversari, specialmente dopo la pausa estiva, hanno continuato con un certo margine di sviluppo, il nostro distacco è incrementato. Il gap di tre decimi che avevamo è arrivato così a circa otto in Brasile. Quest’anno abbiamo un obiettivo di sviluppo ben delineato e siamo abbastanza soddisfatti che le novità testate in pista abbiano avuto riscontri positivi. Il pacchetto per Melbourne ha funzionato secondo le aspettative, non si sono presentati particolari imprevisti ma da qui a dire quale sia il nostro livello rispetto ai concorrenti è difficile ed è meglio non ipotizzare”, ha aggiunto il tecnico di origini elleniche confermando la propria idiosincrasia al lanciarsi in previsioni.

    Intervista doppia ad Alonso e Massa

    F1 2013: gomme e scarichi saranno decisivi

    Sono due i fattori decisivi della stagione 2013 di F1. Gomme da una parte e scarichi dall’altra. “Sui terminali di scarico prevediamo degli aggiornamenti durante il corso della stagione, le differenze potranno non essere visibili ma offriranno comunque un notevole margine di miglioramento - ha spiegato Tombazis - Man mano che i regolamenti diventano più maturi, diminuisce lo spazio per l’inventiva ma per gli scarichi c’è ancora tante carne al fuoco”. Quanto agli pneumatici, soprattutto ad inizio stagione, si tratta del solito rebus:“Bisognerà prestare attenzione al degrado: non basta avere prestazioni al top per un solo giro.”

    Rory Byrne: Santo subito!

    Un capitolo a parte nelle dichiarazioni rilasciate da Nikolas Tombazis sul sito ufficiale della Ferrari lo merita Rory Byrne. Il tecnico artefice dei grandi successi dell’era Schumacher è tornato a dare una mano al suo allievo prediletto ed a tutta la scuderia di Maranello nella realizzazione della monoposto del 2014:“Abbiamo il prezioso supporto di Rory Byrne, persona di grande esperienza che sarebbe sciocco non coinvolgere. Rory non ha mai lasciato l’azienda e, anche se non lavora più a tempo pieno per dedicarsi alla sua famiglia, ha un ruolo fondamentale nello sviluppo della nuova Ferrari. Per me è un punto di riferimento importante perché è stato il mio primo capo in Benetton. È una persona alla quale devo molto”.