F1 2013, Red Bull annuncia la pace tra Webber e Vettel

da , il

    La Red Bull prova a mettere la parola “fine” sulla scabrosa vicenda della vittoria rubata da parte di Sebastian Vettel a Mark Webber nell’ultimo Gran Premio di Malesia di Formula 1. Da Milton Keynes, quartier generale delle lattine volanti, fanno sapere che il pilota tedesco si è scusato e l’australiano ha accettato il pentimento. Si sono, infine, stretti la mano. Nessuno è un bambino qua dentro. Riteniamo doveroso precisare, quindi, che siamo di fronte solo a parole. Webber è ancora imbestialito e Vettel si sta vergognando come mai gli era successo prima d’ora visto che il suo comportamento è stato oltre l’assurdo. Ingiustificabile sempre e comunque. La storia si fa davvero interessante in vista del prossimo GP della Cina e del prosieguo della stagione 2013 di F1.

    Red Bull: stretta di mano tra Webber e Vettel

    Anche se pubblicassero una foto dei due assieme mentre si stringono la mano, non crederete mai che il capitolo è veramente chiuso. Fatto sta che la Red Bull ci prova con ogni mezzo a ricucire i rapporti e – soprattutto – ripulirsi dal gravissimo danno di immagine subito. Ecco, quindi, che arrivano le parole di Helmut Marko:“Non importa avere una sintonia completa. E’ importante che tra i due ragazzi ci sia un buon rapporto di lavoro. Sebastian Vettel si è scusato da subito in conferenza stampa e lo ha rifatto nel corso di una riunione con la squadra. Lui e Webber si sono stretti la mano per cui il caso è chiuso. Almeno per noi…” Si stabilizza sugli stessi concetti anche Chris Horner:“Sebastian ha chiesto scusa. Ha ammesso l’errore e si è detto dispiaciuto di non poter far tornare indietro l’orologio”. Scettico, al pari nostro, in merito al fatto che la vicenda sia davvero chiusa è il lungimirante Jenson Button:“Credo che sarà dannoso per Vettel in futuro. Tante volte un ordine di scuderia è stato dato in suo favore. Potranno esserci dei problemi. Difficilmente dimenticheranno quello che ha combinato”.

    Mercedes, Wolff:”Da noi nessun problema”

    Clima completamente diverso in casa Mercedes. L’ordine di scuderia che ha tenuto Hamilton davanti a Rosberg ha scatenato qualche polverone ma solo al di fuori del box. All’interno regna una convinta sintonia. “Nico non sarà stato contento ma ha capito i motivi dell’ordine – ha spiegato Wolff ad Autosport – Siamo tutti grandi e vaccinati e i nostri piloti sono dei professionisti che devono ricordare di essere parte di una squadra. Abbiamo scelto un approccio conservativo perché eravamo in una situazione favorevole e quindi si trattava di un’occasione da non sprecare”. Il direttore del team di Brackley ha confermato che c’è stato un chiarimento dopo la corsa con Ross Brawn che ha chiuso definitivamente la questione.

    Vota il miglior pilota di tutti i tempi!

    Altra grande novità 2013 di Derapate.it! Dopo il grande successo dei quiz, oggi vi proponiamo una nuova tipologia di gioco: LE SFIDE! E quale argomento si presta meglio in una sfida motoristica del del decidere chi è il miglior pilota di Formula 1 di tutti i tempi? Nessuno, e allora ecco qui la prima “battaglia”!

    Tutti noi appassionati di F1 avremo discusso almeno una volta su questo tema. Ora, grazie a questa “sfida” possiamo scegliere chi è il miglior pilota di sempre tra i vari Schumacher, Hill, Senna, Hakkinen, Mansell, Ascari, Fangio e molti altri. Il gioco è semplicissimo: BASTA CLICCARE QUI, e poi rispondi alle nostre domande su chi è il tuo preferito!