F1 2013, Red Bull: Vettel e Webber liberi di darsi battaglia! [VIDEO]

F1 2013

da , il

    F1 2013, Red Bull: Vettel e Webber liberi di darsi battaglia! [VIDEO]

    Dietrich Mateschitz, boss della Red Bull, è rimasto l’ultimo essere sul pianeta ancora sotto shock per quanto avvenuto oltre un mese fa in Malesia tra Sebastian Vettel e Mark Webber. Il miliardario austriaco, però, ha un discreto peso – per usare un eufemismo – all’interno della scuderia di Milton Keynes. Se è lui, quindi, a dare il segnale, tutti devono allinearsi. “Webber può correre liberamente contro Vettel”, è stata la sua ultima affermazione. Per Mateshitz non c’è niente di più grave che un calo di immagine. Per lui vale il motto: meglio perdere il titolo per non aver gestito al meglio i piloti piuttosto che vincere rovinandosi l’immagine di squadra scanzonata! Ed ecco che, a tal proposito, sbuca un video nel quale Vettel e Webber giocano nella stessa squadra di calcio balilla contro Horner e Newey. Che si tratti di un tarocco, però? Abbiamo qualche sospetto al riguardo…

    Mateschitz: piloti Red Bull liberi di lottare

    Deluso dall’accaduto, Dietrich Mateschitz è arrivato persino a ponderare l’ipotesi di un ritiro dalla Formula 1. Se il rischio è un calo di immagine, allora il gioco non vale la candela. In un suo intervento al Krone, l’uomo di Salisburgo ha lanciato pubblicamente il suo ordine di scuderia:“Vettel e Webber possono correre liberamente fino alla fine della stagione. Il motto deve essere ‘superami se ci riesci’”. Questa, permettetemi di farlo notare, è la differenza che passa tra chi usa la F1 per vincere e chi la usa per pubblicità. Ed è ciò che rende per certi versi assurdo avere al vertice della categoria un brand che non produce automobili. Il paradosso dei bibitari, come Mateschitz dimostra, è che sono ben più interessati a non avere cali di immagine piuttosto che a vincere a qualunque costo.

    VIDEO: Vettel e Webber di nuovo insieme

    La Red Bull ha pubblicato sul proprio canale di Youtube un nuovo video: trattasi di un match di calcio balilla tra due squadre: una composta dai tecnici (Newey e Horner), l’altra dai piloti Vettel e Webber. Secondo molti si tratta di un patetico tentativo di dimostrare che, tutto sommato, i rapporti tra i due non sono così deteriorati. A nostro avviso, c’è un malizioso particolare che merita attenzione. Notate il taglio dei capelli di Mark? Risale a qualche tempo fa visto che recentemente l’australiano ha sfoggiato un nuovo look “rasato”. Quindi? O le scene sono state girato subito dopo il GP di Malesia. Improbabile. O risalgono a prima del fattaccio. Ci scommettiamo.

    Vettel chiama Raikkonen in Red Bull

    Le voci delle ultime settimane che descrivono un Kimi Raikkonen corteggiato dalla Red Bull per sostituire Mark Webber hanno acceso anche gli entusiasmi di Sebastian Vettel. Il tre volte campione del mondo sembra più felice di poter avere un amico come compagno di box piuttosto che preoccupato di doversi sudare la pagnotta contro un avversario di spessore assoluto. “Non mi interessa il nome del mio compagno – ha dichiarato Vettel a Sport Bild – voglio vincere e so che devo battere tutti. Se sarà Kimi, per me andrà bene! Mi trovo bene con lui perché è molto onesto. Penso che siamo entrambi maturi per convivere assieme”.