F1 2013, Red Bull: Webber non pensa al ritiro

F1 2013: sarà questa l'ultima stagione di Mark Webber? Il pilota Red Bull dice di no ma deve guadagnarsi la riconferma facendo ricredere lo scettico Helmut Marko!

da , il

    F1 2013, Red Bull: Webber non pensa al ritiro

    Schumacher, Barrichello e De La Rosa hanno recentemente dimostrato che ci si può difendere in Formula 1 anche se le primavere sulle spalle superano quota 40! Deve pensare a qualcosa di analogo il 36enne Mark Webber che, gasato dallo stare nel team più forte del momento, non vuole in nessun modo mollare il sedile. Intervistato a proposito dei suoi progetti per il futuro, ha dichiarato al Sun:“Mi sento ancora un 25enne. So che non lo sono ma io mi sento giovane. Non vedo questo come il mio ultimo anno in Formula 1. Sono quattro anni di fila che mi ritrovo qui a firmare un contratto della durata di un solo anno e poi finisco a combattere per il titolo di campione del mondo”.

    Webber: “Sono il più vecchio! Ma non conta…”

    “Sono il più vecchio ma non quello con più esperienza – ha aggiunto Webber - Jenson Button ha disputato più gare di tutti! Questa storia quindi non vuole dire assolutamente nulla. Se ci fosse stato ancora Michael Schumacher, pensate che questo avrebbe fatto per me qualche differenza?” Alcuni rumours parlano di un futuro lontano dalla Red Bull per Webber dopo che il consulente Helmut Marko si è mostrato scettico nei suoi confronti. “Certamente non ha fatto buoni commenti su di me ma io non faccio parte della sua agenda – ha replicato l’australiano – Non sono mai stato un pilota del programma Red Bull Junior driver. Ognuno, poi, ha il diritto di esprimere le proprie opinioni”. La nota dolente è che le opinioni di Marko, a differenza di quelle di qualunque altro addetto ai lavori, spesso si tramutano in fatti.

    Ma quanto è buona questa Red Bull RB9?

    Raramente un pilota fa le fortune di una macchina. Quasi sempre accade il contrario. Più che chiederci in che stato di forma sia Mark Webber, quindi, conviene domandarci come è messa la nuova Red Bull RB9. Possibile che sia la Mercedes la vera macchina da battere? “Tutti dicono che la Mercedes sia veloce. Molto veloce”, ha detto Michael Schmidt di Auto Motor und Sport parlando della W04. Helmut Marko ha aggiunto:“E’ veloce almeno per un giro. Ma dobbiamo tenerli seriamente in considerazione”. Il direttore sportivo della McLaren, Sam Michael, concorda:“Hamilton e Rosberg sono stati veloci in tutte le circostanze”. Dall’altra parte, Sebastian Vettel ha espresso dei dubbi sul proprio pacchetto:“E’ stato molto difficile mettere assieme i nuovi cambiamenti e trovare la giusta direzione nello sviluppo della macchina. Le gomme non stanno funzionando abbastanza bene”. Idem per Webber:“Ci sarebbero servite altre due settimane di test. Ma non ce le abbiamo”. Secondo altri personaggi, invece, qualcuno sta bluffando. Chi? Qualcuno che veste di blu. “Credo che la miglior macchina sia la Red Bull”, ha affermato l’esperto di tecnica di Speed Week, Gary Anderson.