F1 2013, Test Jerez 1a giornata: Button il più veloce, Massa sesto [FOTO e VIDEO]

da , il

    A Jerez si è conclusa la prima giornata di prove di F1 2013 e il miglior tempo è stato fatto segnare da Jenson Button. Il pilota della McLaren negli ultimi minuti dei test ha strappato la palma di più veloce a Mark Webber. Bene la Ferrari con Massa, protagonista di molti giri al mattino prima di una lunga sosta con la F138 ferma nel garage per apportare regolazioni e modifiche. Meno bene è andata alla Mercedes, costretta dopo 11 giri a concludere le prove per un problema elettrico. I tempi dicono poco, anche se già si è girato più rapidi di quanto non avvenne nella prima giornata del 2012.

    Quanto alle gomme, la Pirelli non ha proposto solo le supersoft in queste prove, con i piloti e le scuderie che hanno utilizzato prevalentemente le gomme dure. Domani, con inizio alle 9:00 si aprirà la seconda delle quattro giornate a Jerez, con Derapate.it a seguire in diretta le evoluzioni in pista.

    Classifica tempi prove F1 2013 Jerez

    1. Button 1’18″861 – 37 giri

    2. Webber (+0.848) – 73 giri

    3. Grosjean (+0.935) – 54 giri

    4. Di Resta (+1.482) – 89 giri

    5. Ricciardo (+1.540) – 70 giri

    6. Massa (+1.675) – 64 giri

    7. Hulkenberg (+1.838) – 79 giri

    8. Rosberg (+1.985) – 11 giri

    9. Maldonado (+2.003) – 84 giri

    10. Van der Garde (+3.054) – 64 giri

    11. Chilton (+5.315) – 29 giri

    Cronaca prima giornata test

    16:50 - A dieci minuti dalla conclusione della prima giornata di prove sul tracciato di Jerez, sono Di Resta, Maldonado e Hulkenberg gli stakanovisti più impegnati in pista. Rispettivamente 80, 78 e 74 giri.

    Piazza la stoccata Button, al 32mo giro protagonista di 1’18″861, ampiamente al di sotto del 1’19″6 marcato lo scorso anno al primo giorni di test.

    16:40 - Evoluzione nella classifica dei tempi, con Webber al comando, autore di 1’19″709, vicino al riferimento fatto segnare lo scorso anno nella prima giornata. La Ferrari è tornata a girare con Felipe Massa, dopo una lunga sosta ai box per apportare modifiche alla F138. Il brasiliano al momento è sesto con 1’20″5.

    Uno studio degli stint compiuti da Massa, Button e Grosjean, tutti tra le 8 e 9 tornate, restituisce il pilota McLaren con una forbice che parte a 1’20″081 per concludersi a 1’21″4; Massa da 1’20″5 sale a 1’22″9 e Grosjean da 1’20″855 conclude a 1’22″681.

    15:35 – Jenson Button fa un tempo cronometrato e con 1’20″611 si posiziona in quinta piazza. Il pilota McLaren prosegue il proprio run – finora 5 giri lanciati – con tempi sul 1’21″4. Insieme all’inglese al momento stanno girando Di Resta (61 tornate all’attivo finora) e Ricciardo.

    Il pilota Force India è al secondo run lungo, avendo già completato una sequenza di 13 giri. Questo secondo stint finora è di 7 tornate, con tempi sul 1’25″ medio.

    15:03 - In pista continuano a girare solo Hulkenberg (Sauber) e Di Resta (Force India), mentre in Ferrari si lavora dentro ai box dalle 13:35.

    14:40 - Per la Mercedes la prima giornata di prove si conclude con appena 14 giri all’attivo, visto che il problema elettrico accusato da Rosberg non consentirà una riparazione in giornata. Tutto rinviato a domani.

    Non solo prove oggi a Jerez, visto che oltre alla Caterham anche la Marussia ha svelato la nuova monoposto. In attesa del nome del secondo pilota, alla guida da stamane è impegnato Max Chilton.

    14:30 – Button, dopo una mattinata trascorsa ai box per i problemi alla pompa di benzina, torna in pista insieme a Ricciardo. Tutti gli altri piloti sono fermi e ne approfittano per una pausa pranzo, sebbene ufficialmente la pista sia aperta.

    13:20 - Grosjean è il primo pilota a scendere sotto il muro del 1’20″ e con la Lotus realizza 1’19″796, utilizzando gomme dure. In precedenza Di Resta con gomme medie era risalito alle spalle di Ricciardo, a pochi centesimi. Questo il riepilogo dei tempi:

    1. Grosjean 1″19796 – 23 giri

    2. Di Resta (+0″547) – 37 giri

    3. Ricciardo (+0″605) – 37 giri

    4. Rosberg (+1″050) – 11 giri

    5. Maldonado (+1″068) – 56 giri

    6. Hulkenberg (+1″757) – 32 giri

    7. Massa (+1″802) – 42 giri

    8. Webber (+3″163) – 40 giri

    9. Van der Garde (+5″198) – 21 giri

    10. Chilton (+5″437) – 21 giri

    11. Button – senza tempo – 3 giri

    12:00 – Daniel Ricciardo strappa il miglior tempo a Rosberg, realizzando 1’20″547. Prevedibile una discesa progressiva grazie alle gomme medie (montate adesso da Grosjean) e alla temperatura dell’asfalto in aumento. L’australiano oggi porta al debutto la nuova Toro Rosso, presentata stamane

    11:45 – Immutata la classifica, con Rosberg, Maldonado – avvicinatosi a meno di 2 decimi -, Grosjean, Ricciardo, Hulkenberg, Massa, Di Resta, Webber (protagonista di uno stint più lungo del solito, 9 giri), Van der Garde, Chilton e Button, senza tempo e ancora fermo ai box in attesa di risolvere il guasto alla pompa della benzina. Il più attivo finora è Maldonado (34 giri) seguito da Nico Hulkenberg sulla Sauber (26 giri).

    11:15 - Massa prosegue sul piede del 1’22″ con Grosjean autore di 1’21″2 nell’ultima tornata. Il francese dopo l’installation lap sembra iniziare a girare con maggior regolarità.

    10:55 - Uno sguardo ai tempi per trovare ancora Nico Rosberg davanti a tutti e Pastor Maldonado risalito in seconda piazza a poco più di tre decimi. Dopo aver “scoperto” cos’ha causato lo stop del pilota Mercedes, arrivano dettagli anche su Button, bloccato in pista dalla pompa del carburante. La McLaren monta sotto al muso i cosiddetti turning vanes, profili a L incaricati di indirizzare l’aria verso il tea tray e le pance. La novità è data dal fatto che sono tre pezzi – simili a delle branchie per il posizionamento – e non uno singolo, ovviamente assenti alla presentazione di Woking.

    McLaren Button test

    Fonte foto: Twitter

    10:45 - Lo stop di Rosberg è stato causato da un problema elettrico, mentre continuano a svelarsi dettagli interessanti sulla F138, meno visibili nelle foto della presentazione. Ad esempio, le tre alette verticali poste in corrispondenza della sospensione posteriore, con il triangolo inferiore rialzato rispetto al 2012. Poi, si intravedono anche degli sfoghi d’aria calda nella zona terminale del cofano motore.

    retrotreno ferrari test jerez

    10:35 – Sulla Ferrari F138 si intravedono ulteriori modifiche rispetto al lancio. In particolare l’alettone anteriore, che mantiene i quattro soffiaggi sulle paratie esterne ed è completato da un triangolo sul bordo superiore e un andamento svergolato nella parte finale. Sul profilo principale, invece, sono confermate le alette a sbalzo. Intanto è stata riaperta la pit-lane, bandiera verde.

    ferrari nuovo alettone anteriore

    Fonte foto: Caranddriver via Twitter

    10:24 - Seconda bandiera rossa della mattinata. Tocca alla Mercedes di Rosberg fermarsi in pista con del fumo che fuoriesce dalla W04. Il tedesco è in testa alla classifica con 1’20″846 e 11 giri all’attivo. Intanto aumenta leggermente la temperatura sul tracciato: 10° C l’aria, 17° C l’asfalto. Tra le notizie a margine della giornata di prove a Jerez, c’è quella riguardante il calendario 2013. Bernie Ecclestone aveva paventato la possibilità di un gran premio in Francia o Portogallo per riempire lo spazio lasciato vuoto dal Gran Premio del New Jersey, mentre oggi dichiara che si andrà in “vacanza” in anticipo, visto che la data di fine luglio non verrà recuperata.

    10:20 - Fase di stallo in pista, mentre un primo sguardo alle sequenze di giri vede la Ferrari con un mini-stint da 8 giri consecutivi. Sulla F138 è apparso anche il monkey seat sull’ala posteriore, assente alla presentazione.

    10:10 - Dalle prime foto che giungono da Jerez si scoprono dettagli interessanti delle nuove monoposto. Come di consueto, sulla Red Bull è l’estremizzazione aerodinamica a colpire. Cambierà anche poco rispetto alla RB8, ma il cofano motore e la rastremazione verso l’ala posteriore è un capolavoro, come una seconda pelle sugli organi meccanici.

    Webber, Red Bull

    Fonte foto: F1fanatic

    10:00 - La “classifica” dei tempi vede finora sei piloti con un riferimento. Rosberg 1’20″8, Massa a 0.7, Maldonado a 1.7, poi Hulkenberg, Webber e Van der Garde. Ancora ai box la Lotus E21 di Grosjean, unico a non aver messo le ruote in pista.

    9:50 - Dopo quasi 20 minuti di stop forzato, tornano in pista le monoposto: Webber, Hulkenberg, Massa e Di Resta i primi a fiondarsi sul tracciato. Sulla Red Bull l’ala posteriore è ricoperta della vernice che serve a verificare l’andamento dei flussi aerodinamici.

    9:33 - A causare la prima bandiera rossa dell’anno è la McLaren con Button, fermo tra le curve 3 e 4. In precedenza, Maldonado aveva realizzato 1’22″568

    9:25 - Marussia e Caterham sono altre due squadre che hanno presentato stamane le nuove monoposto. Sulla Marussia si sta provando il sistema Kers, mentre in Caterham la monoposto mantiene le forme del 2012, con lo scalino ma un retrotreno molto più stretto.

    presentazione caterham

    9:06 - Massa scende in pista con la F138 ed è il primo pilota a segnare un tempo valido: 1’35″6. Temperatura di 7° C a Jerez e giornata baciata dal sole. Oltre al brasiliano stamattina gireranno Button, Di Resta, Van der Garde, Chilton, Ricciardo, Webber, Hulkenberg, Grosjean, Rosberg e Maldonado.

    test jerez massa

    Lo scorso anno la prima delle tre giornate di prove a Jerez vide il miglior tempo di 1’19”670, passato poi a 1’18”561 il secondo giorno e 1’17”613 il terzo. Compound prediletti dalle squadre: le medium e le hard. Il semaforo verde si accenderà alle 9:00 mentre la bandiera a scacchi scenderà alle 17:00, con in mezzo una breve pausa pranzo.