F1 2013, test: McLaren sopravvalutata secondo Button

da , il

    F1 2013, test: McLaren sopravvalutata secondo Button

    Secondo autorevoli osservatori, l’avvio della stagione 2013 di Formula 1 non vedrà uno scenario tanto diverso – quanto a valori in campo – dalla parte finale dell’anno precedente. La principale contendente della Red Bull dovrebbe essere la McLaren. Eppure dal box inglese non arrivano affermazioni troppo incoraggianti. Se la MP4-28 è veloce nel giro secco, non pare altrettanto costante sulla durata ed i tecnici di Woking non sembra che abbiano ancora trovato la giusta chiave di lettura per i nuovi pneumatici Pirelli.

    Button: “Siamo in difficoltà”

    La dichiarazione fa rumore. Ed è firmata Jenson Button:“Al momento siamo in difficoltà nel capire dove si trovi la nostra vettura. A volte sembra che vada bene ma altre volte no. Con le gomme hard e un buon carico di benzina ho segnato un buon 1’22″8 ma a Jerez abbiamo visto che il nostro passo non è sempre eccezionale”, ha affermato ad Autosport. L’inglese spiega che il nuovo progetto parte da alcuni presupposti completamente nuovi e questo sta creando qualche problema di troppo. Problema, però, non evitabile:“Se avessimo evoluto la vecchia MP4-27 avremmo raggiunto la fine della curva di sviluppo entro 3 o 4 gare mentre la MP4-28 è del tutto nuova. Non so a che livello saremo ma credo che in corso di stagione diremo la nostra – ha aggiunto il campione del mondo 2009 – in questo momento è difficile fare previsioni perché nessuno sta prevalendo in modo chiaro. Spero di fare bene in Australia ma credo che avranno un vantaggio su di noi quelli che partiranno con una macchina che è una evoluzione rispetto a quella dello scorso anno”.

    La centralina elettronica unica by McLaren causa problema ai team

    Tutte le monoposto di Formula 1 sono dotate di una centralina elettronica unica, regola introdotta per evitare che qualche team tentasse delle furbate (in tema di mappature del motore, controllo di trazione e affini) non consentite dal regolamento. La MES, compagnia del gruppo McLaren che ha vinto l’appalto per la fornitura, ha rilasciato quest’anno una nuova versione che fa discutere perché sta dando problemi tecnici a molte scuderie. In particolare Ferrari, Lotus, Williams e Red Bull si sono lamentate di non aver potuto gestire con facilità i dati telemetrici raccolti nei test. Alcuni addetti ai lavori hanno reso l’idea con questa affermazione:“Sembra di essere tornati al Medioevo dello sport a motore. Si lavora alla cieca”. L’aggiornamento si è reso necessario per prepararsi all’arrivo, nel 2014, dei nuovi motori V6 turbo. Nessuno ha dubbi che ogni problema sarà risolto prima dell’inizio di stagione.