F1 2014, Alonso: “La Ferrari è la carta vincente, non la Red Bull!”. A Raikkonen tocca il 1° test

Fernando Alonso è tornato pienamente uomo-squadra Ferrari

da , il

    F1 2014, Alonso: "La Ferrari è la carta vincente, non la Red Bull!". A Raikkonen tocca il 1° test

    Fernando Alonso è tornato pienamente uomo-squadra Ferrari. In vista della stagione 2014 di Formula 1, si presenta con parole da grande trascinatore. Quale è. “Ho fiducia nella Ferrari e sono felice di poter lavorare con Raikkonen, un pilota che ha un talento fuori dal comune e da cui posso imparare molto – si legge sul sito ufficiale della scuderia italiana – L’esperienza che io e lui abbiamo sarà fondamentale per sviluppare la vettura: la cosa più importante è che lavoreremo insieme per la Ferrari e che sia una macchina rossa a tagliare per prima il traguardo, non importa quale”. Musica per le orecchie dei tifosi Ferrari:“Sono ottimista perché sono nella Scuderia. Magari ora si crede che sia meglio scegliere la Red Bull ma la Ferrari è sempre la carta vincente e bisogna avere la massima fiducia in lei”.

    Alonso conferma il numero 14

    Fernando Alonso, nel corso di un evento pubblico vicino a Madrid, ha confermato che nel 2014 guiderà con il numero 14 sul casco:“Mi ha sempre portato fortuna fin da quando vinsi a 14 anni, il 14 luglio del 1996 con un kart che aveva il numero 14. Vediamo se mi porterà fortuna ancora”.

    Completato il primo GP al simulatore

    Nei giorni scorsi Fernando Alonso ha effettuato un intenso lavoro al simulatore. La parte più interessante è stata l’aver completato una prima prova di Gran Premio. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, nonostante la configurazione in stile 2014 del pacchetto macchina-motore sia ancora approssimativa, l’asso di Oviedo si è già fatto una prima idea di come poter sfruttare al meglio il nuovo sistema elettrico ERS e quali siano le nuove procedure tecniche da seguire in fasi delicate come, ad esempio, la partenza o la gestione del consumo di carburante.

    Una LaFerrari in premio per Alonso e Raikkonen

    Se uno tra Fernando Alonso e Kimi Raikkonen dovesse vincere il titolo mondiale 2014 di Formula 1 potrà portarsi a casa un esemplare della LaFerrari. Per chi non lo sapesse, trattasi dell’ultimo gioiello stradale uscito dalla fabbrica di Maranello, Realizzato con la collaborazione anche dello stesso Alonso oltre che dell’ingegnere Rory Byrne. 963 cavalli tra motore termico e elettrico, capace di arrivare tranquillamente a 350km/h con tutte le diavolerie tecnologiche che la Ferrari sa creare, LaFerrari sarà prodotta in 499 esemplari. Per entrare in lista, oltre ad avere in tasca più di 1 milione di Euro, si devono avere già nel proprio garage almeno 5 Ferrari. Dire che si tratta di una macchina esclusiva, appare a questo punto riduttivo.

    Raikkonen primo in pista nel primo test

    Stando a quanto annunciato da Stefano Domenicali, sarà Kimi Raikkonen a far debuttare la nuova Ferrari del 2014 in pista. Il primo giorno di test è previsto per il 28 gennaio a Jerez de la Frontera in Spagna. La scuderia italiana, però, non ha ancora ufficializzato il programma. Sappiamo, però, che Alonso non ama essere il primo. Lo scorso anno disertò addirittura l’intera prima settimana di prove.

    Raikkonen, collega speciale!

    Tutti a chiedersi: che rapporto avranno Alonso e Raikkonen? Come se la caveranno due galli nello stesso pollaio? Proviamo a darvi un’anticipazione riportando le parole di Romain Grosjean. Il francese ha vissuto due anni gomito a gomito con l’uomo di ghiaccio. Ed ha rilasciato questa dichiarazione:“Kimi è di sicuro un tipo particolare. In pista ha fatto un gran lavoro ma dal punto di vista umano io non ho mai avuto alcun rapporto con lui. Anzi, sono rimasto molto sorpreso quando mi ha fatto le congratulazioni per la nascita di mio figlio. È stata la prima e unica volta che mi ha parlato in due anni”. Che dire? Fossimo nei tifosi Ferrari, staremmo tranquilli. E’ difficile non andare d’accordo con un tipo così…