F1 2014, Fernando Alonso rende la Ferrari migliore di quello che è

F1 2014 news: La Ferrari sarà anche una macchina di M

da , il

    Formula 1 Gran Premio di Ungheria, la gara

    Vi ricordate cosa aveva detto Niki Lauda qualche giorno fa? Qui potrete rileggerlo, il sunto è che ha espresso ciò che milioni di tifosi pensano, e cioè che “In Ferrari hanno fatto una macchina di m…” L’austriaco, che è tutto tranne che stupido, si è subito accorto dell’uscita infelice, così ha chiamato Montezemolo per scusarsi, mentre il venerdì mattina è andato di persona ai box della Rossa a chiarire il fatto con Mattiacci. Ma ha davvero sbagliato il grande Niki? Nei modi sicuramente, non nel senso. La Ferrari ha fallito, di nuovo, per l’ennesima volta, il progetto. La F14T non è certo una vettura stellare, al momento inferiore a Mercedes, Red Bull e anche alle Williams. E negli ultimi anni la musica è stata spesso la stessa, con proclami roboanti in inverno, mentre a metà stagione ci si arrende pensando già all’anno venturo.

    In Ungheria è arrivato il podio

    In Ungheria però la Ferrari ha dato cenni di vita. E’ il primo importante risultato di spessore della gestione Marco Mattiacci. Da aprile il nuovo team principal ha lavorato e tanto nell’ombra, cercando prima di tutto di capire come gira a Maranello, per poi porre la sua impronta. Nei tre mesi successivi non si sono visti grossi miglioramenti, sino all’Hungaroring. La gara è stata in un certo senso “fortunosa”, con la pioggia e le diverse safety car a mescolare le carte in tavola, ma il podio e la vittoria persa nelle ultime tornate sono risultati totalmente meritati.

    Alonso fa più bella la Ferrari

    E chi c’è a bordo della Rossa? Ma naturalmente Fernando Alonso. Nell’ultima settimana i media hanno solo parlato del suo contratto, dove potrebbe esserci una clausola di rescissione senza penali nel caso di una posizione fuori dalle prime tre della Ferrari al termine della stagione costruttori. L’asturiano ha risposto come solo lui sa fare, e cioè da grande campione. Non si sa cosa pensi Alonso nella sua testa, se voglia veramente andarsene a fine stagione, se si ritrova imprigionato in un contratto plurimilionario con la Ferrari senza scappatoie, magari in Honda. Il sunto è che a Maranello devono fare di tutto per tenerselo stretto, perché è ancora uno dei migliori sulla piazza.

    Formula 1 Gran Premio di Ungheria, la gara

    Come si fa a “tenere buono” Fernando? Dandogli una macchina competitiva. E qui si ritorna alla frase iniziale di Lauda: Mattiacci, Fry, Allison e tutti gli altri, devono lavorare al meglio per riportare la Rossa dove gli compete. Il 2014 è già finito dalla prima gara della stagione, ora si deve creare la vettura migliore per il prossimo anno. E solo in questo modo Alonso tornerà felice, senza i soliti mal di pancia.