F1 2014, Ferrari al lavoro senza soste: azioni personalizzate sulle F14 T di Alonso e Raikkonen

Formula 1: Domenicali spiega come la Ferrari stia lavorando per recuperare competitività sulla F14 T sia con Alonso che con Raikkonen

da , il

    F1 2014, Ferrari al lavoro senza soste: azioni personalizzate sulle F14 T di Alonso e Raikkonen

    Impegno senza soste per le Ferrari. La stagione 2014 di Formula 1 non vuole essere cestinata con così largo anticipo. E’ inaccettabile: per gli investimenti fatti. Per i proclami. Per le aspettative di tifosi e, perché no, sponsor! Stefano Domenicali, sul sito ufficiale del Cavallino Rampante ed in una lunga intervista su f1.com, spiega quale sia l’ultima trovata per migliorare performance e risultati. Al di là di un tour de force da parte di tecnici e ingegneri, ora le F14 T stanno subendo dei lavori personalizzati per adattarsi al meglio alle caratteristiche di Fernando Alonso e Kimi Raikkonen. Seguite QUI in diretta il secondo turno di prove libere.

    Alonso e Raikkonen non sono in discussione. Il loro curriculum dice, semplicemente, che non sono discutibili! Stefano Domenicali lo sa e dichiara:“Dobbiamo riuscire a dare ai nostri piloti una vettura che sia il più possibile vicino alle loro esigenze di guida. Abbiamo un programma di sviluppo da portare avanti, sappiamo dove migliorare e sappiamo che dobbiamo farlo in tempi stretti. Abbiamo pianificato un lavoro personalizzato in funzione delle loro caratteristiche. Con Kimi si sta operando per avvicinare il più possibile la F14 T al suo stile di guida. I primi miglioramenti si sono visti nelle prove libere della Malesia, quando Raikkonen è stato secondo in entrambe le sessioni. Con Fernando l’obiettivo è invece quello di incrementare ancora di più il lavoro di interfaccia tra il pilota e la squadra. Infatti non c’è simulazione computerizzata che possa sostituire l’esperienza diretta di chi guida la vettura e le indicazioni dello spagnolo, alla fine di ogni gara così come dopo ogni sessione di prove, sono fondamentali per capire in quali aree le prestazioni possono essere ancora migliorate. Il campione spagnolo con la sua esperienza in Ferrari è infatti in grado di indicare al team non solo gli elementi su cui lavorare ma anche le priorità che devono essere seguite per rendere il più rapido possibile il processo di crescita delle prestazioni della F14 T”.

    Santander: “Altri 10 anni con Ferrari”

    Senza lilleri non si lallera. Si dice dalle mie parti. Bene. Il capo supremo del gruppo Santander, Emilio Botin, ha confermato che lo sponsor Santander sarà a fianco della Ferrari ancora a lungo:“Vogliamo restare in F1 per almeno altri dieci anni – si legge su Marca – penso che tra dieci anni anche Alonso ci sarà ancora e sarà in forma come oggi. “. Sul conto dello spagnolo, intanto, fanno un po’ scalpore le dichiarazioni – tutte da contestualizzare – secondo le quali il pilota si sarebbe disidratato volutamente prima dell’ultimo GP per perdere peso pur di “alleggerire” la monoposto.

    Raikkonen: “Ferrari, poi smetto”

    Per un Fernando Alonso che viene accostato alla Ferrari per altri 10 anni (nel 2014 ne avrà 43… fate voi), c’è un Kimi Raikkonen che guarda molto più vicino:“La Ferrari sarà il mio ultimo team”, ha recentemente rivelato. Ricordiamo che il contratto del finlandese scade a fine 2015 quando sarà un brillante (forse appagato) 36enne. Intanto, Iceman, ha due stagioni da disputare alla morte:“A Sakhir dobbiamo fare buon uso di quanto abbiamo imparato fin qui. In Malesia ho fatto dei miglioramenti sotto il profilo della conoscenza dei sistemi che ho a disposizione e credo anche in questo weekend beneficerò del miglior feeling che ho con la vettura. Dovrei poter girare su tempi migliori e quindi ottenere anche risultati migliori”, ha detto a ferrari.com

    Domenicali: “Chi vuole il mio posto?

    La pressione sale. La poltrona di Stefano Domenicali comincia a scottare. Un altro anno senza risultati sarà giustificabile? Questa domanda gli è stata posta anche da f1.com:“Non mi curo di quello che si dice. Tante persone vorrebbero il mio posto. Quando finirà so che resterò nel team con un altro ruolo. Intanto, dico ai gufi che dovranno lottare molto per avere la mia poltrona!”, ha affermato lasciando intendere che i piano per la sua successione sono stati, quantomeno, presi in considerazione…

    Continua il Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Neanche una settimana di pausa e già è ora di fare il vostro pronostico per il Fanta F1 2014. Su chi scommettete per la Pole Position? E per i primi 8 classificati? Avete tempo fino a mezzanotte di venerdì per decidere su chi sarà il Poleman, ma la scelta vi consigliamo di farla, naturalmente, dopo le prime due sessioni di prove libere. Per farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!