F1 2014, Lotus: “Lavoriamo per tenerci Raikkonen”

La Lotus ha ancora grosse possibilità di tenersi Kimi Raikkonen rintuzzando gli attacchi della Red Bull che, nel frattempo, lo corteggia per farlo diventare il nuovo compagno di squadra di Sebastian Vettel nella stagione 2014 di Formula 1

da , il

    raikkonen lotus f1 2013

    Non chiedetevi perché! La Lotus ha ancora grosse possibilità di tenersi Kimi Raikkonen rintuzzando gli attacchi della Red Bull che, nel frattempo, lo corteggia per farlo diventare il nuovo compagno di squadra di Sebastian Vettel nella stagione 2014 di Formula 1. In barba ad alcuni problemi finanziari ed alla perdita del talentuoso direttore tecnico James Allison, Eric Boullier – team principal di Enstone - forse anche al fine di tener tranquilli i propri sponsor, ostenta ottimismo e si dice fiero di aver buone carte da spendere per convincere il finlandese a restare con le monoposto nero-oro.

    Lotus: “Kimi deciderà per conto suo”

    “La Lotus è un team dove tanti vorrebbero essere”, ha affermato Boullier in un comunicato ufficiale del team nel quale affronta, tra i vari temi, anche quello del rinnovo del contratto di Kimi Raikkonen. “Sappiamo che c’è molto da parlare con Kimi in merito al suo futuro e sappiamo anche che, vista la sua personalità, vorrà prendere una decisione per conto suo. Noi stiamo lavorando affinché continui il suo lavoro con noi”, ha aggiunto il manager francese.

    Lotus verso l’Ungheria: si punta sul caldo

    Dopo tre gare fuori forma, le ritrovate prestazioni in Germania danno nuova spinta alla Lotus:“Vorremmo proseguire così per poterci giocare il campionato. Se riusciremo a perfezionare la vettura saremo messi bene per la seconda metà della stagione”. In Ungheria sarà il caldo a farla da protagonista. Scenario che non dispiace affatto alla E21. “Ho finito troppe volte secondo in Ungheria, quindi stavolta voglio arrivare davanti a tutti – ha affermato Kimi Raikkonennonostante non sia un tracciato difficile, il caldo rende le cose molto complesse ma la nostra macchina va bene con le alte temperature per cui non c’è problema. Se si vince, tutto è sopportabile”, ha scherzato. Neanche troppo.

    Maldonado si allontana dalla Lotus

    Era Pastor Maldonado il nome più quotato per rimpiazzare Kimi Raikkonen qualora il finlandese decidesse di lasciare Enstone. In realtà, alcuni conflitti di sponsor petrolifero (il suo personale con quello del team) impediscono di pensare seriamente ad una unione. Anche per queste ragioni, il venezuelano si augura di proseguire la collaborazione con la Williams:“Voglio continuare qui. Al momento non ho un contratto, perché voglio pensarci solo dopo aver dato il mio contributo alla crescita della macchina. Sono in uno dei posti migliori per un giovane pilota. Non siamo soddisfatti di quanto ottenuto fino ad ora ma credo che ci sia una grande futuro. Il potenziale c’è”.