F1 2014, Mercedes: “Ferrari avversario che più preoccupa”, Red Bull miglior macchina

Formula 1: la Mercedes indica la Ferrari come avversario più temibile per il 2014

da , il

    F1 2014, Mercedes: "Ferrari avversario che più preoccupa"

    La Mercedes ha scelto da chi si guarderà principalmente le spalle in questa stagione 2014 di Formula 1: è la Ferrari l’avversario che fa più paura. Ad ammetterlo è stato Toto Wolff. Il responsabile della scuderia di Brackley crede che il Cavallino Rampante uscirà fuori alla distanza in quanto, al loro pari, sono gli unici a potersi costruire in casa sia la vettura che la power unit. Ciò rappresenta un vantaggio competitivo innegabile che, al momento, solo i tedeschi sono però riusciti a sfruttare nel migliore dei modi. Il manager austriaco cita anche la Red Bull ma è soprattutto Chris Horner ad invitare gli scommettitori a puntare ancora sui campioni in carica…

    Mercedes teme solo la Ferrari

    “Sono l’unico team oltre a noi ad avere tutto fatto in casa – ha dichiarato Toto Wolff ad Autosport – hanno poi un pilota come Alonso che in gara può ottenere di tutto”. I tedeschi dimostrano di non fidarsi affatto dei rivali nonostante il loro vantaggio tecnico sia apparso abissale nelle prime quattro gare dell’anno. In vista del GP di Spagna regna la cautela:“Non abbiamo paura ma dobbiamo stare attenti. A Barcellona scopriremo quanto è veramente buona la nostra macchina, perché saremo su un tracciato favorevole alla Red Bull che ha fatto dei grandissimi progressi rispetto ai test invernali”.

    Red Bull miglior macchina?

    Se si potesse magicamente dotare tutte le vetture della Formula 1 2014 della stessa power unit, avremmo delle belle sorprese. Scopriremo, ad esempio, che la miglior macchina è ancora la Red Bull. Questo è il parare di tanti addetti ai lavori. Come ha accennato Toto Wolff, il circuito di Barcellona potrebbe aiutare le lattine volanti a risalire la china. Intanto, Christian Horner si gode i progressi registrati negli ultimi due mesi e lancia la sfida alla Mercedes:“I nuovi regolamenti hanno favorito la Mercedes, ma Renault sta lavora per chiudere lo svantaggio. Noi sappiamo poi di avere una macchina ottima. Lo si vede dal comportamento che ha in curva quando piove. Saremo pericolosi una volta ridotto lo svantaggio determinato dal motore”, ha spiegato alla Gazzetta dello Sport. “Restano 15 gare, la stagione è come una maratona e non una gara sprint. Speriamo dalla Spagna di ridurre lo svantaggio dalla Mercedes”, ha aggiunto.

    Lapsus Alonso: “Brawn farà bene in Ferrari”

    Che la risalita della Ferrari passi anche dall’ingaggio di Ross Brawn? Il tecnico ex-Mercedes è stato avvistato a Maranello nei giorni scorsi. Dopo che lo scoop ha fatto il giro di mezzo mondo, è arrivata la smentita: si è trattato solo di una rimpatriata tra amici. Eppure persino Fernando Alonso ha creduto nell’arrivo del britannico. Intervistato da Sky, ha dichiarato:“Non ho parlato di questo con il Presidente o con Mattiacci ma penso sia stata solo una visita da turista. Non so come lavora, perché non ho mai lavorato con lui ma penso che qualcosa di buono farà visto che ha vinto molto nella sua carriera”. “Farà” diciamo che voleva dire “farebbe”…

    Twitter: @pierimanuel