F1 2014: Michelin e BMW pronte a tornare e creare scompiglio

Michelin e BMW sono due grandi nomi destinati a tornare in Formula 1 da protagonisti assoluti

da , il

    michelin torna in f1 2014

    Se non è oggi, sarà domani. E’ questa la nostra umile previsione. Michelin e BMW sono due grandi nomi destinati a tornare in Formula 1 da protagonisti assoluti. Se non nel 2014, probabilmente dal 2015. La prima sarà la nuova casa fornitrice di pneumatici. La seconda uno dei motoristi di riferimento. Queste sono le ultime indiscrezioni captate in anteprima dal paddock di Monza che si sta preparando ad ospitare il Gran Premio d’Italia 2013.

    Michelin dichiara guerra a Pirelli?

    Si è già parlato del possibile ritorno di Michelin in Formula 1. Oggi abbiamo qualche dettaglio in più da darvi. In attesa che la FIA firmi il rinnovo del contratto con la Pirelli, la casa francese si è preparata a sostituirla o, più semplicemente, a mettersi in concorrenza rompendo l’attuale regime di monopolio. Secondo alcuni osservatori acuti, durante i test di Le Mans, l’Audi ha girato con gomme Michelin sperimentali che potrebbero essere usate per raccogliere dati utili al ritorno in Formula 1. All’interno del Circus, però, qualcuno si espone ed ammette di tifare per Pirelli. I primi sono quelli della McLaren:“Un cambio di fornitore sarebbe un problema per noi una volta giunti a questo punto del lavoro sulla nuova macchina - ha ammesso Sam Michael - le gomme influenzano molte aree come la geometria delle sospensioni e l’assetto oltre ai modelli utilizzati in galleria del vento e CFD”

    BMW lavora nell’ombra

    Lontano dai riflettori pare che ci sia anche la BMW pronta a tornare come fornitore di propulsori. Lo scenario attuale vede Ferrari, Renault e Mercedes già pronte per il 2014 con Honda che si inserirà nel 2015. Sarà quello anche l’anno buono per la casa bavarese? Possibile. Il nuovo regolamento che ha portato le unità a V6 turbo da 1,6 litri di cilindrata voleva proprio strizzare l’occhio ai tanti colossi dell’auto. Secondo alcune indiscrezioni provenienti dalla Germania, il nuovo motore sarebbe già al banco all’interno del Centro Ricerca e Innovazione FIZ di Monaco. Già nel 2014 la nuova M3 F80 sarà spinta da un motore V6 turbo. Solo un caso?

    Uomo Ferrari passa all’Audi

    Gabriele Delli Colli, ingegnere noto – tra le altre cose – per aver lavorato al simulatore Ferrari, lascia Maranello per trasferirsi nel reparto sportivo dell’Audi. La scuderia italiana non gode di una tecnologia evolutissima su questo fronte, tuttavia il tecnico italiano – già ingegnere di pista di Barrichello fino al 2005 – ha maturato enorme esperienza. Il suo posto non sarà vacante a lungo. Sono in arrivo uomini di fiducia di Pat Fry, provenienti dalla McLaren, scuderia di gran lunga più avanti di tutte in questo cruciale settore dello sviluppo delle monoposto.