F1 2014, piloti Ferrari: arriva Raikkonen! Alonso resta, Massa alla Sauber

Mercato piloti 2014 di Formula 1: che confusione! Passano dalla Ferrari i destini di Fernando Alonso, Felipe Massa, Kimi Raikkonen, Nico Hulkenberg e, a cascata, altri nomi ancora

da , il

    F1 2014, piloti Ferrari: tra 2 giorni arriva Raikkonen! Alonso resta, Massa alla Sauber

    Mercato piloti 2014 di Formula 1: che confusione! Sarà perché ti amo? Passano dalla Ferrari - direttamente o meno – i destini di Fernando Alonso, Felipe Massa, Kimi Raikkonen, Nico Hulkenberg e, a cascata, altri nomi ancora. Raikkonen è l’unico che ha già deciso il suo futuro, tornando in Ferrari. Gli altri ancora no. E’ da perderci il sonno voler immaginare tutti i possibili scenari. Da mal di testa assicurato è il provare a seguire tutti i rumors. In queste ultime settimane l’abbiamo fatto e, arrivati al giorno nel quale dovrebbe arrivare l’annuncio ufficiale sulla formazione Ferrari per la stagione prossima, siamo costretti a rifare il punto della situazione partendo delle ultime parole di Domenicali che trasudano sofferenza:“Vogliamo fare la scelta migliore per il team. Non abbiamo ancora deciso perché vogliamo mettere insieme tutte le considerazioni. Non c’è una soluzione facile”.

    Fernando Alonso non se ne va

    L’idea di un Fernando Alonso che sbatte la porta e se ne va dalla Ferrari così come – all’opposto- di un pilota cacciato dai vertici della scuderia per aver alzato troppo la cresta alletta. Ma pare ci sia poco di vero. L’ultima sparata racconta dell’interesse reciproco tra lo spagnolo e la Lotus. L’affare è ovviamente da fantascienza e, per dargli dei contorni credibili, si cita persino un fantomatico ritorno della Renault nella società che gestisce il team di Enstone con il quale Nando ha conquistato i suoi unici due titoli iridati. Nel futuro di Alonso c’è la Ferrari, c’è un ingaggio impagabile per praticamente tutte le altre scuderie. C’è lo sponsor Santander. Stop. “Fernando è un leader. Senza dubbio. E Fernando con una Ferrari è in grado di muovere le montagne. Lui lo sa molto bene. Il nostro obiettivo comune è vincere assieme”, ha dichiarato Stefano Domenicali a margine del GP di Monza.

    Felipe Massa ha fatto le valige

    “Il mio futuro potrebbe non essere più in Rosso…”, ha detto dopo il GP d’Italia. Felipe Massa lascia Maranello. La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio. Per lui si apre l’ipotesi Sauber come cavallo di ritorno. E’ molto sensata. I nuovi partner russi hanno imposto la giovanissima scommessa che risponde al nome di Sergey Sirtotkin ma hanno capito che devono lasciare campo libero a Monisha Kaltenborn per mettere al suo fianco un pilota di esperienza. Il brasiliano, inoltre, porterebbe in dote interessanti sponsor sudamericani capaci di far dimenticare in fretta Esteban Gutierrez e tutto il mondo Telmex. I capi di Hinwil, però, hanno smentito che la Ferrari – in qualità di partner tecnico come fornitore di motori – avrà alcuna influenza nella decisione finale.

    Kimi Raikkonen preferito ad Hulkenberg

    Kimi Raikkonen arriva in Ferrari, lascia un posto libero in Lotus che potrebbe essere occupato proprio da Nico Hulkenberg per fare indirettamente posto tra gli svizzeri al già citato Felipe Massa. Ad Enstone c’è un Valsecchi che scalpita. Ad esempio. In ogni caso, i contorni dell’accordo tra Raikkonen e il Cavallino Rampante sono i seguenti: un anno di contratto più opzione per il secondo e stipendio di base basso (corrisposto assieme al supporto dello sponsor Shell) ma con moltissimi bonus legati ai risultati. Montezemolo vuole pagare Iceman solo per quello che farà. Non per quello che potrebbe fare. L’esperienza del 2009 brucia ancora. Raikkonen va per i 35 anni. L’idea è di usarlo come pungolo per Alonso e come traghettatore in attesa che Jules Bianchi faccia la giusta esperienza. Se il biondo di Espoo non farà faville, nel 2015 il sedile della Rossa potrebbe già essere del francese. Ma non spingiamoci troppo oltre.