F1 2014: Red Bull in crisi con Renault cerca un nuovo motorista

F1 2014: la Red Bull sta pensando di lasciare la Renault al termine di questa stagione dopo il brutto avvio con i nuovi motori V6 turbo

da , il

    F1 2014: Red Bull in crisi con Renault cerca un nuovo motorista

    La vincente partnership tra Red Bull e Renault sta arrivando all’epilogo? Il pessimo avvio di stagione 2014 di Formula 1, pur se limitato alla prima settimana di test, spinge la scuderia di Milton Keynes a guardarsi attorno. E’ Gian Carlo Minardi dal suo sito a lanciare in rete l’indiscrezione:“Manca ancora più di un mese al Gran Premio di Australia e con alle spalle solo Jerez, il primo test stagionale, stiamo già assistendo a cambiamenti di Tecnici e Team che, preoccupati per i problemi motoristici incontrati, si stanno muovendo in ottica 2015. Nonostante Renault, Red Bull e Toro Rosso si impegnino a trasmettere tranquillità e serenità nei loro comunicati e interviste, dalle informazioni che circolano, la situazione pare più complicata del previsto e di non facile risoluzione. Sembra che in casa Red Bull stiano esplorando un possibile cambiamento di motorizzazione per il 2015″.

    Rapporti tesi tra Renault e Red Bull

    Testimoni oculari, presenti a fine gennaio sul circuito di Jerez, raccontano di aver visto grande tensione tra Adrian Newey ed i motoristi della Renault. Persino nelle dichiarazioni pubbliche, in barba al politicamente corretto, i due attori si sono rimbalzati le colpe. I francesi hanno fatto capire che il “genio” ha lavorato in modo troppo estremo. Horner e Newey, dal canto loro, si sono limitati a far notare che non solo la Red Bull, bensì tutte le macchine motorizzate Renault, hanno faticato a completare appena qualche decina di chilometri! Difficile che i bibitari tornino in partner con Ferrari che, per scelta politica, non vuole andare a fornire una diretta concorrente per la vittoria del campionato. I nomi buoni sono Mercedes ma, soprattutto, Honda sebbene i nipponici stiano – al momento – investendo tutto per fare una grande coppia con la McLaren. Vedi la voglia di strappare Alonso alla Ferrari a suon di lusinghe e soldoni.

    Renault: “Stiamo risolvendo i problemi”

    Speriamo. Speriamo veramente che la Renault riesca a risolvere in fretta i propri problemi e lo faccia senza dover ricorrere a deroghe del regolamento. Ne va della credibilità della Formula 1. Ne va del buon umore di tutti i tifosi delle altre scuderie che, altrimenti, si mangerebbero il fegato nel gridare invano all’ennesimo scandaloso favoritismo ricevuto dai bibitari. “E’ emerso un difetto legato alla gestione dell’energia che abbiamo sistemato – ha dichairato Remi Taffin della Renault - per il Bahrain dovremmo anche aver risolto il problema della guidabilità”. Il responsabile delle operazioni in pista dei transalpini ha confermato , però, che la Toro Rosso ha accusato altri problemi nella giornata passata recentemente a Misano sfruttando un giorno di prove a fini promozionali:“Siamo indietro di tre settimane rispetto al previsto ma crediamo di non aver bisogno di appellarci al regolamento che consente di effettuare modifiche al progetto in caso di evidenti problemi di affidabilità o sicurezza”, ha concluso.