F1 2014, si rafforza la McLaren: torna Prodromou dalla Red Bull

La McLaren rafforza il dipartimento progettazione Formula 1

da , il

    peter prodromou mclaren

    Non c’è solo il nome di Adrian Newey dietro ai successi Red Bull degli ultimi anni. Un nome altrettanto importante è quello di Peter Prodromou, che nel team austriaco è arrivato nel 2006, dopo 15 lunghi anni in McLaren. E proprio a Woking ha fatto ritorno, dove sarà capo ingegnere nella divisione progettazione. La notizia dell’ingaggio risale ormai a fine 2013, tuttavia, l’arrivo effettivo in fabbrica giunge in una fase ormai tardiva per la definizione delle linee guida del progetto 2015, quello che segnerà l’inizio della seconda era con i motori Honda. «E’ fantastico tornare in McLaren e vedere un mix di vecchie e nuove facce. Ovviamente ho un’esperienza diretta di quanto la squadra corse sia concentrata, appassionata e competente, ho già visto l’entusiasmo e positività per far tornare la McLaren una scuderia che vinca campionati», sono state le prime parole del tecnico.

    Lo accoglie a braccia aperte Eric Boullier: «Si unisce a noi in un momento di buoni auspici: abbiamo passato gran parte del 2014 a sviluppare e organizzare il dipartimento di progettazione e il suo arrivo coincide con la chiusura della ristrutturazione. Peter ha dimostrato di essere uno degli ingegneri più capaci e intelligenti in Formula 1, tutti aspettiamo il contributo che riuscirà a dare nel portare avanti il nostro piano ambizioso».

    | MERCATO PILOTI: HONDA VUOLE UN TOP DRIVER |

    Sembra di rivivere un po’ la storia di James Allison in Ferrari. Arrivato dalla Lotus si è trovato con un progetto già definito, sul quale ha potuto incidere poco. Vedremo se i risultati per la McLaren saranno migliori il prossimo anno di quanto non abbia fatto nel 2014 la rossa.

    Fabiano Polimeni