F1 2014: super offerta Ferrari a Raikkonen per battere la Red Bull!

Siamo nella settimana decisiva per la definizione del secondo pilota della Red Bull per la stagione 2014 di Formula 1 e, contemporaneamente, per il destino di Kimi Raikkonen

da , il

    F1 2014: Red Bull vuole un top driver accanto a Vettel! Ma su Raikkonen irrompe la Ferrari?

    Siamo nella settimana decisiva per la definizione del secondo pilota della Red Bull per la stagione 2014 di Formula 1 e, contemporaneamente, per il destino di Kimi Raikkonen. Le novità non mancano. Alcune sono più concrete, altre meno. Partiamo dalle prime. Chris Horner, team principal della Red Bull, ammette di voler portare a Milton Keynes un secondo pilota che abbia (quasi) le stesse possibilità di vincere il titolo mondiale di Sebastian Vettel. Questa descrizione, ovviamente, non ricalca affatto il nome di Daniel Ricciardo che – fino a pochi giorni fa – era dato per favorito. Sul fronte finlandese, però, la trattativa potrebbe essere meno scontata del previsto dato che da Maranello è scappata una vocina (tutta da confermare, per carità!) secondo la quale anche Stefano Domenicali vorrebbe mettere in piede un dream team dando il benservito a Felipe Massa. L’idea è nata dopo le ultime esternazioni polemiche di Alonso che, probabilmente, smetterà presto di fare il solo gallo nel pollaio.

    Ferrari: super offerta per Raikkonen

    Sono i tedeschi della Bild, Nicola Pohl ed Helmut Uhl per la precisione, a metterci la faccia e trasformare una mezza chiacchiera da bar in qualcosa dai contorni credibili. Giovedì prima del Gran Premio di Ungheria, con i team ed i piloti già atterrati a Budapest, alcuni emissari della Ferrari avrebbero incontrato Kimi Raikkonen mettendo sul piatto un’offerta economica più alta di quella già ricevuta dalla Red Bull che corrisponderebbe a 15 milioni di dollari all’anno più bonus legati ai risultati e la sponsorizzazione per il team di motocross di proprietà di Iceman. I tifosi del Cavallino Rampante ora sognano. Sia perché, volenti o nolenti, devono ammettere che da quando Kimi non c’è più in Italia non si vince una mazza. Sia perché Felipe Massa, ammettiamolo, dopo 8 anni tra alti e bassi, ha fatto il suo tempo. Sia perché, soprattutto, ciò significherebbe dare qualche pungolo in più ad un Fernando Alonso che forse ha iniziato a tirarsela un po’ troppo. O no?

    Horner: “Webber lascia un vuoto difficile da colmare”

    Non sembrano parole di circostanza quelle rilasciate da Chris Horner ad Autosport:“Webber lascia due grandi scarpe da riempire. Daniel [Ricciardo] ha fatto fino ad ora un buon lavoro e lo abbiamo voluto provare nei test di Silverstone. Siamo stati soddisfatti. Per vincere ancora, ci serve il miglior pilota possibile”. Helmut Marko spinge a fondo per l’australiano ma Horner assicura che non sarà il braccio destro di Mateschitz a decidere:“Non abbiamo ricevuto pressioni per prendere un pilota del nostro Junior team”.

    Lotus: settimana decisiva… non solo per Raikkonen

    “Dovrebbe essere tutto chiarito per la fine di questa settimana”, ha parlato Eric Boullier in merito all’ingresso di nuovi investitori nel team che garantiranno maggiore stabilità economica e daranno nuove prospettive all’intero team. Raikkonen non percepisce lo stipendio da qualche mese ma ciò non pare aver disturbato il pilota che, semmai, punta più sulle garanzie tecniche. In tal senso, è fondamentale che la Lotus chiuda l’accordo con la Infinity Racing di Mansoor Ijaz. “Ci vuole un po’ più tempo rispetto a quello che avevamo previsto ma una volta che sarà tutto sistemato avremo la certezza di aver fatto un passo avanti per molti anni a venire”, ha concluso Boullier.