F1 2014, Test Bahrain 4a giornata: Mercedes record, Ferrari prima degli “altri” [FOTO e VIDEO]

Ultima giornata di prove per la Formula 1 in Bahrain

da , il

    Basta così, per ora. In Bahrain si tornerà a girare per i test di F1 da giovedì 27 febbraio, ultimo appello per rispondere a quello che, al momento, appare come una posizione dominante dei motori Mercedes. Le frecce d’argento di prendono il miglior giro con Rosberg, a un soffio dalla pole 2013, con buona pace di chi pronosticava monoposto lente come una GP2. Così non è e a Stoccarda già si fregano le mani pensando al vantaggio sulla concorrenza. Due piccoli contrattempi, nulla in confronto alle vicissitudini sofferte nei box vicini, hanno fermato Rosberg, senza impedirgli comunque di completare una simulazione gara e mettere in carniere 89 giri.

    E gli altri? La McLaren appare come l’avversaria più “vicina” mentre in Ferrari si possono consolare con la buona quantità di chilometri coperti dalla F14 T e il titolo di migliori tra i non motorizzati Mercedes. Chi naviga in pessime acque, ancora, è la Red Bull, peggio che in Lotus, perché la E22 oggi ha marciato un po’ meglio di ieri e Maldonado è il più veloce dei piloti con il V6 transalpino. Magra consolazione. Gli esami di riparazione si terranno tra pochi giorni, poi arriverà il verdetto inconfutabile dell’Australia, dove avremo tante sorprese.

    CLASSIFICA TEMPI TEST F1 BAHRAIN – 4a giornata

    1. Rosberg Mercedes 1m33.283 -89

    2. Button McLaren 1m34.957 +1.674 -66

    3. Raikkonen Ferrari 1m36.718 +3.435 -80

    4. Nasr Williams 1m37.569 +4.286 -85

    5. Maldonado Lotus 1m38.707 +5.424 -57

    6. Perez Force India 1m39.258 +5.975 -19

    7. Ricciardo Red Bull 1m39.837 +6.554 -15

    8. Vergne Toro Rosso 1m40.472 +7.189 -17

    9. Kobayashi Caterham 1m43.027 +9.744 -15

    10. Ericsson Caterham 1m45.094 +11.811 -4

    11. Sutil -7

    12. Bianchi -3

    a cura di: @fabianopolimeni

    Ma è subito bandiera rossa, Raikkonen fermo alla curva 4. Finiscono qui le prove odierne

    14:53 – Pitlane aperta: Nasr, Maldonado e Vergne in pista; seguiti da Raikkonen, Bianchi e Kobayashi

    14:38 – Altra bandiera rossa: Sutil fermo. Probabilmente questa sarà anche la fine della giornata

    14:33 - Solo Kobayashi in pista. Ferrari ai box con 80 giri in tasca

    Altra giornata povera in Red Bull, manca mezz’ora al termine e Ricciardo è ancora ai box. Meglio in Lotus, dove hanno girato la boa dei 50 giri completati. Raikkonen è ancora nella sua simulazione gara e per completare il quadro aggiungiamo che in Marussia sono stati bloccati da problemi di alimentazione al V6 Ferrari.

    14:15 – Sei giri appena per la Toro Rosso, tornata adesso in pista; Mercedes annuncia la chiusura dei test dopo lo stop di Rosberg: lasciano come regalo il miglior tempo in assoluto e uno stato di forma chiaramente avanzato nonostante i contrattempi marginali sofferti dal tedesco e Hamilton.

    L’ultimo crono di Maldonado, 1’38″707, fa della Lotus la macchina con motore Renault più veloce in questi quattro giorni di test in Bahrain. Certo, avvio tribolato per la E22, alle prese con difficoltà di gioventù se consideriamo che questi di Sakhir erano i primi chilometri dopo lo shakedown di Jerez (100 km; ndr)

    14:03 - Riparte il turno di prove, Kobayashi riesce a portare la Caterham a quello che è il primo giro dopo il guasto sofferto da Ericsson dopo 4 giri. Raikkonen riprende la sua simulazione gara e il passo è buono, primo giro sull’1’39″

    13:53 – Bandiera rossa, potrebbe trattarsi di Rosberg, tornato in pista dopo la simulazione gara. Sarebbe il secondo stop di giornata, dopo che al mattino la W05 era entrata in stallo dopo una prova di partenza dalla corsia box

    Quasi settanta giri per Raikkonen, che prosegue in quella che ha l’aria di essere una simulazione gara.

    13:40 – Fuorigioco anche la Force India: prove concluse, noie al cambio

    13:31 – Raikkonen sta girando sul 1’40″, vedremo quanto andrà avanti. Rosberg, all’inizio della sua simulazione gara con 1 pit stop, aveva iniziato a 1’38″ per poi stabilizzarsi tra l’1’40″ basso e 1’41″

    In Red Bull appena 15 giri per Ricciardo, mentre nel paddock i meccanici trasportano dei pacchi: nuovi pezzi? Per Raikkonen al momento alcune prove di pit-stop.

    13:13 - Simulazione gara conclusa per Rosberg, con tempi che hanno oscillato tra 1’39″ e 1’41″, finendo a 1’42″ negli ultimi tre giri.

    12:59 – Finalmente Sutil inizia la sua giornata di test dopo la sostituzione del telaio della C33. Button, per dare un riferimento con i tempi di Rosberg, ha un passo sul 1’41″ e sta effettuando anche lui una simulazione gara.

    Contagiri

    Rosberg (Mercedes) 72

    Nasr (Williams) 56

    Raikkonen (Ferrari) 53

    Button (McLaren) 47

    Maldonado (Lotus) 32

    Perez (Force India) 19

    Ricciardo (Red Bull) 15

    Vergne (Toro Rosso) 6

    Ericsson (Caterham) 4

    Bianchi (Marussia) 2

    12:55 - Riprendiamo il live dei test dal Bahrain con alcune notizie: in Ferrari stamane si sono usate gomme medie e gomme morbide, aspettando per un long run pomeridiano. Quel long run iniziato da Rosberg, che gira sul piede costante del 1’40″ e ha già coperto oltre 50 giri.

    C’è stato un ulteriore stop, causato da problemi ai birilli di un cordolo;

    _____________________

    10:55 - Nasr torna ai box con 47 giri in cascina e il miglioramento. La temperatura è salita a 38° C sull’asfalto. Raikkonen abbatte il muro dell’1’37″, marcando 1’36″718

    10:49 – Ericsson ha finito il suo turno di guida; se riusciranno a sistemare la Caterham per il pomeriggio, toccherà a Kobayashi portare avanti il lavoro.

    10:39 - Solo Nasr e Maldonado in pista; il pilota brasiliano sta facendo un long run interessante, sul piede del 1’39″. Quest’anno ovviamente avremo dei differenziali tra tempo in qualifica e ritmo gara molto superiori di quanto non fosse nel 2013.

    Caterham bloccata ai box fino al pomeriggio, i problemi sulla CT05 sono decisamente importanti. In Sauber invece hanno dovuto cambiare il telaio per un non meglio specificato guaio e devono riassemblare la C33: gireranno al pomeriggio.

    10:18 – Poca attività al momento, c’è Bianchi finalmente in pista per l’installation lap dopo che in Marussia hanno accusato problemi di tipo elettrico/elettronico. A questo punto sarebbe interessante scoprire cosa accade in Sauber…

    10:06 - Ricciardo è al nono giro di uno stint “decente” e i tempi scendono sotto l’1’40″ (1’39″8)

    9:51 - Riprende la sessione e il primo a prendere la via della pista è, a sorpresa quasi, Ricciardo. Interessante notare, inoltre, sulla McLaren tre feritoie per lo sfogo d’aria calda, ricavate tra turbo e scarico nella zona terminale del cofano motore. Button toglie due secondi al suo tempo precedente con gomme morbide e Ricciardo di avvicina al limite del 1’39″

    mclaren test bahrain f1

    Contagiri alle 9:45

    Button (McLaren) 29

    Nasr (Williams) 23

    Rosberg (Mercedes) 22

    Raikkonen (Ferrari) 20

    Perez (Force India) 19

    Vergne (Toro Rosso) 6

    Ericsson (Caterham) 4

    Maldonado (Lotus) 2

    Ricciardo (Red Bull) 1

    Bianchi e Sutil senza giri all’attivo

    9:36 – Terza bandiera rossa, tocca a Perez. Prime due ore e mezza molto spezzettate

    Raikkonen lima sei decimi al suo 1’38″250

    9:25 – Spinge forte Rosberg, altri tre decimi meno: siamo a 1’33″2. Per avere un quadro generale dei migliori tempi di ciascun pilota finora, seppur non direttamente comparabili, ecco chi ha fatto cosa:

    Rosberg, Mercedes, 1:33.283, oggi

    Hamilton, Mercedes, 1:34.263, ieri

    Magnussen, McLaren, 1:34.910, secondo giorno

    Button, McLaren, 1:34.976, ieri

    Hulkenberg, Force India, 1:36.445, secondo giorno

    Alonso, Ferrari, 1:36.516, secondo giorno

    Massa, Williams, 1:37.066, ieri

    Gutierrez, Sauber, 1:37.180, ieri

    Bottas, Williams, 1:37.328, secondo giorno

    Perez, Force India, 1:37.367, ieri

    Raikkonen, Ferrari, 1:37.467, ieri

    9:20 - Torna a girare Button, che ieri ha commentato così la situazione generale dei test: «C’è molto lavoro da fare per tutti prima della gara in Australia e si vede una differenza enorme tra la macchina più veloce e la più lenta. Sono sicuro che non stiamo girando tutti nelle stesse condizioni, gomme e specifiche, ma c’è comunque un gap incredibile. Certamente saremo più vicini alla prima gara, dove saremo pronti pur essendoci tanto lavoro da fare nel poco tempo che c’è».

    Il contagiri dice che i primi cinque piloti sono tutti vicini o al di là quota 20 giri, mentre Vergne, Maldonado e Ricciardo sono rispettivamente a 6, 2 e 1 giro… senza contare i 4 di Ericsson prima di parcheggiare la Caterham.

    9:12 - Con le morbide Raikkonen non fa un tempo degno di nota, quello che invece ottiene Rosberg: stessa mescola e nuovo “record” dei test, 1’33″662

    Occhio a Raikkonen, che monta gomme morbide. Ancora lavoro a rilento in Red Bull, dove annunciano un ritardo di almeno un’altra ora prima di tornare in pista

    8:50 - Si riparte. La Mercedes si è fermata dopo una prova di partenza dalla pit-lane, è entrata in stallo per qualche motivo di tipo elettronico, niente guasti meccanici.

    8:39 – Bandiera rossa, Rosberg fermo alla curva 2. Dalla Force India comunicano di aver concluso i run dedicati alla raccolta dati aerodinamici.

    8:33 - In Lotus è tutto pronto per mandare in pista Maldonado. I pezzi dalla fabbrica sono stati montanti e il venezuelano può iniziare il programma. Rosberg, nel frattempo, ha limato quasi 2 secondi al suo miglior giro, scendendo fino a 1’34″810 con gomme medie

    8:19 – Sauber, Marussia e Lotus non hanno ancora fatto nemmeno l’installation lap. Ultimi minuti con poca attività in pista

    8:08 - I tempi iniziano a scendere con una certa facilità e dopo il Nasr, è il turno di Rosberg che scende fino a 1’36″237.

    Tornando alla Caterham, invece, dopo lo stop sono intervenuti i commissari con gli estintori: non è chiaro se lo stop sia dovuto al surriscaldamento della power unit o se successivo.

    7:42 - Dalla Force India annunciano che il lavoro di stamane sarà sull’aerodinamica, con run molto corti. Vergne intanto ottiene 1’41″.

    Dalla Pirelli è interessante scoprire che: «Abbiamo assistito a un gran salto nei primi giorni e dalle nostre valutazioni crediamo che molto presto nella stagione torneremo a girare veloci come lo scorso anno».

    7:34 – SI riparte, con Rosberg che esce dal box Mercedes

    7:22 – Bandiera rossa, Ericsson fermo.

    Quanto alla Red Bull, anche ieri a corto di chilometri, sembrerebbe abbia sofferto di noie al cambio. Stamane Ricciardo è riuscito a fare l’installation lap.

    7:16 - Climaticamente abbiamo condizioni meno calde rispetto a ieri: 27° C l’asfalto, 18° C l’aria. In Ferrari, dopo i problemi collegati alla telemetria, è intervenuto Pat Fry per mettere calma e rassicurare i media, evitando allarmismi per la situazione di ieri. Stamane Raikkonen ha già effettuato l’installation lap, vedremo se riusciranno a recuperare il tempo perso

    7:08 - Ieri hanno sofferto con l’affidabilità del cambio in Lotus, tanto da mettere insieme appena 28 giri. I tecnici dicono di aver scoperto il problema ma che dovranno restare fermi fino alle 12 di Sakhir circa (le 10 italiane), perché i nuovi componenti sono partiti da Enstone e arriveranno in tempo solo per girare al pomeriggio.

    7:03 - Pitlane aperta a Sakhir, Marcus Ericsson riprende da dove aveva lasciato ieri: è il primo in pista. Notizie interessanti da casa Williams. In settimana è stato raggiunto l’accordo di sponsorizzazione con la Petrobras e oggi arriva l’annuncio (come avevamo paventato) dell’ingaggio di Felipe Nasr nel ruolo di terzo pilota. Il brasiliano andrà subito in pista e girerà in quest’ultima giornata di test in Bahrain

    Test Bahrain F1 2014, quarta giornata