F1 2014, Test Bahrain quarta giornata: Hamilton in forma, la Williams pure [FOTO]

da , il

    Si chiudono con il miglior tempo di Lewis Hamilton i test in Bahrain. Quattro giorni che hanno svelato le carte di tanti protagonisti e dato un’idea concreta delle potenzialità di ciascun team. Non fa il record assoluto l’inglese della Mercedes, fermandosi a 2 centesimi dal tempo di Massa, ottenuto nella penultima giornata. Ed è proprio la Williams a convincere maggiormente. Basti pensare che l’unico stop in 12 giorni di test l’ha sofferto oggi Bottas, rimasto fermo sul rettilineo di partenza, con il motore V6 al termine della sua vita utile. E’ velocissima la FW36, tanto da rivaleggiare a tu per tu con le frecce d’argento che hanno sofferto una mattinata tribolata nel box, causa un cambio che continua a dare preoccupazioni: poco prima della pausa pranzo la W05 è riuscita a scendere in pista e girare bene.

    Un altro sorvegliato speciale era Alonso, al quale si chiedeva di mostrare il potenziale della rossa. Una F14 T parzialmente azzoppata, con qualche problema di troppo che l’ha costretta a lungo ai box nella prima metà giornata, oltre a uno stop in pista prontamente risolto. La velocità è quella buona per diventare il terzo team dopo i due motorizzati Mercedes appena elencati, sperando che in gara lo 056 beva meno degli altri e assicuri un ritmo più sostenuto sull’intero arco del gran premio.

    Calano drasticamente le quotazioni della McLaren. Se fino a ieri poteva mettersi più o meno sullo stesso piano della Ferrari, oggi subisce una svalutazione delle proprie azioni. Button fermo in pista con problemi di affidabilità (motore a fine ciclo; ndr) e pochi giri, oltre ad aggiornamenti che non sono arrivati in tempo. Facilmente sarà il quarto team in Australia, a giocarsela con una buona Force India, anche oggi nella top five con Hulkenberg. Nulla di nuovo sotto al sole per Lotus e Red Bull: i primi sono in clamoroso ritardo, mentre Vettel pur avendo inanellato qualche giro più del solito non può dirsi certo contento. Per l’ennesima volta la RB10 si è bloccata sul tracciato con un guasto all’impianto frenante. I migliori del lotto motorizzato Renault? La Toro Rosso…

    CLASSIFICA TEMPI TEST F1 BAHRAIN – 4a giornata

    1. Hamilton -Mercedes- 1m33.278 (gomme morbide usate)

    2. Bottas -Williams- 1m33.987 +0.709 (gomme morbide nuove)

    3. Alonso -Ferrari- 1m34.280 +1.002 (gomme supermorbide nuove)

    4. Hulkenberg -Force India- 1m35.577 +2.299 (gomme supermorbide nuove)

    5. Vergne -Toro Rosso- 1m35.701 +2.423 (gomme supermorbide nuove)

    6. Sutil -Sauber- 1m36.467 +3.189 (gomme supermorbide nuove)

    7. Chilton -Marussia- 1m36.835 +3.557 (gomme supermorbide nuove)

    8. Gutierrez -Sauber- 1m37.303 +4.025 (gomme supermorbide nuove)

    9. Vettel -Red Bull- 1m37.755 +4.477 (gomme morbide usate)

    10. Button -McLaren- 1m38.111 +4.833 (gomme medie nuove)

    11. Kobayashi -Caterham- 1m38.391 +5.113 (gomme morbide usate)

    12. Grosjean -Lotus- 1m39.302 +6.024 (gomme morbide usate)

    a cura di: @fabianopolimeni

    Migliori tempi in assoluto Test Bahrain 1-2

    1. Massa, Williams, 1:33.258, supermorbide (sessione 2, giorno 3)

    2. Rosberg, Mercedes, 1:33.283, morbide (sessione 1, giorno 4)

    3. Hamilton, Mercedes, 1:34.263, morbide (sessione 1, giorno 3)

    4. Magnussen, McLaren, 1:34.910, supermorbide (sessione 1, giorno 2)

    5. Button, McLaren, 1:34.957, morbide (sessione 1, giorno 4)

    Contagiri

    Lewis Hamilton, 63

    Valtteri Bottas, 108

    Fernando Alonso, 69

    Nico Hulkenberg, 74

    Jean-Eric Vergne, 74

    Adrian Sutil, 91

    Esteban Gutierrez, 85

    Jenson Button, 21

    Kamui Kobayashi, 106

    Romain Grosjean, 32

    Sebastian Vettel, 71

    Max Chilton, 55

    15:50 - Ultime battute di questi test, Vettel ha coperto 71 giri al momento

    15:38 – Bandiera rossa, Gutierrez fermo in pista: è rimasto senza benzina in un test sul consumo

    15:12 - A Bottas (e Massa) risponde Hamilton: supermorbide e 1’33″278, appena 2 centesimi più “lento” del brasiliano ieri. Si accendono le luci intanto a Sakhir, un bel modo di dare l’arrivederci al gran premio in aprile, quando si correrà in notturna

    15:08 – Gutierrez e Chilton riaprono la sessione: ancora 47 minuti. Con la Caterham che ha annunciato la chiusura per problemi alla CT05, i superstiti sono – oltre ai due già citati -: Vettel, Hamilton, Bottas, Alonso e Vergne

    15:03 – Bottas fermo sul rettilineo, potrebbe aver finito la benzina. Bandiera rossa. Ma è l’1’34″280 di Alonso a rubare la scena: mai la F14 T era andata così forte in questi test, tuttavia, siamo a 1 secondo pieno dal tempo di Massa ieri e quello di Rosberg. Tempo fatto con le supermorbide.

    14:54 - Hamilton prende la seconda piazza ad Alonso ma resta distante da Bottas: 1’35″059

    Bottas completa il giro con tre intertempi record e scende a 1’33″987. Sia lui che Alonso con gomme morbide, ma il tempo dello spagnolo non scende

    14:46 - T1 record di Bottas, Alonso lima ancora qualche centesimo ma resta secondo e con 1’35″3

    +++ SESSIONE ESTESA DI 25 MINUTI, SI CHIUDERA’ ALLE 15:55 +++

    Alonso è tornato subito in pista e marca il secondo miglior tempo: 1’35″3

    14:33 - Bandiera bianca anche per la Force India: li vedremo a Melbourne. L’ultima ora di test si sta rivelando una gara tra sopravvissuti

    Al momento abbiamo in azione Vettel, Hamilton, Vergne, Gutierrez e Chilton. Con le temperature in ribasso (i 41° C del mattino sono un ricordo) occhio ai tempi, qualcuno potrebbe cercare la pole e il record di questi test

    14:24 - Riapre la pista, ma oltre alla Lotus (test finiti già da un pezzo) e alla Ferrari (da controllare ai box), non ci sarà nemmeno la McLaren: prove concluse anche per loro.

    Quanto concrete siano le opportunità di far bene (vincere?) per la Williams lo dice anche il fatto che mai tra Jerez e il Bahrain, una FW36 è rimasta ferma in pista…

    Contagiri

    Kobayashi (Caterham) 101

    Bottas (Williams) 94

    Sutil (Sauber) 91

    Hulkenberg (Force India) 74

    Vettel (Red Bull) 64

    Vergne (Toro Rosso) 56

    Gutierrez (Sauber) 46

    Alonso (Ferrari) 45

    Hamilton (Mercedes) 36

    Chilton (Marussia) 33

    Grosjean (Lotus) 32

    Button (McLaren) 21

    14:13 – Di nuovo stop ai test: Alonso provoca l’ennesima bandiera rossa.

    14:08 - Gutierrez, Hamilton e Alonso subito sul tracciato, riparte la sessione

    Difficilmente nel programma di Alonso c’era una simulazione gara. Il tempo stringe e resta da capire se lo stop di stamane abbia fatto saltare il tutto. Stop, ricordiamo, che sarebbe stato causato da noie al cambio

    13:57 – Ennesima bandiera rossa, questa volta è stata causata da Hulkenberg

    13:43 - Chi perde parecchi punti nella considerazione generale dopo questa sessione di test è la McLaren. Qualche stop di troppo per Button, una velocità mai apparsa al livello della Mercedes e della Williams, come d’altronde bisbigliato dall’inglese. Ci saremmo attesi di più dopo l’esordio di Jerez e la scorsa settimana a Sakhir. Vedremo come migliorerà la MP4-29 a Melbourne, dove sono attesi aggiornamenti

    13:41 - Pit-stop dopo 19 giri per Vettel, mediamente su tempi lenti. Vedremo se tornerà subito in pista (indizio di una simulazione gara in corso) o se si è trattato di un long run a sé

    13:32 – Siamo a 13 giri nello stint di Vettel, i tempi sono passati da 1’44″ a 1’45″

    13:28 – Gutierrez prende la Sauber dalle mani di Sutil e prova le supermorbide. Nello stesso istante, Hamilton passa secondo con 1’35″4

    13:24 - Riprende i test Alonso. Seguiamolo per scoprire cosa farà nelle 2 ore rimanenti, dovrebbe puntare a una simulazione gara

    13:21 - Al momento Vettel sta completando il nono giro del suo stint, i tempi sono da simulazione gara: 1’44″. Vedremo se andrà avanti o interromperà il run

    Sia Maldonado che Grosjean hanno parcheggiato la macchina poco dopo i 30 giri in ogni giornata di test.

    13:14 – Sempre su Grosjean, la E22 è andata a fuoco e probabilmente si tratta degli ennesimi guai di surriscaldamento: test finiti, torneranno in pista a Melbourne. Non troppo brillante nemmeno la mattinata della McLaren, con appena 21 giri all’attivo e quella della Ferrari, in azione alla riapertura della sessione e a quota 38 giri.

    13:11 - Riprendiamo la cronaca dei test dal Bahrain segnalando una seconda bandiera rossa nel corso del periodo in cui non siamo stati collegati. Nuovamente Grosjean fermo in pista. Prima di lui era stato Button a interrompere la sessione.

    Contagiri 13:10

    Sutil (Sauber) 91

    Bottas (Williams) 87

    Kobayashi (Caterham) 80

    Hulkenberg (Force India) 55

    Vergne (Toro Rosso) 51

    Vettel (Red Bull) 45

    Alonso (Ferrari) 38

    Grosjean (Lotus) 32

    Gutierrez (Sauber) 24

    Hamilton (Mercedes) 21

    Button (McLaren) 21

    Chilton (Marussia) 11

    ________________________________

    10:56 – Seconda bandiera rossa di giornata: Grosjean fermo. Si ripartirà alle 11.30 dopo la pausa pranzo

    10:52 – Noie al cambio anche per Alonso, questo il motivo del suo stop prolungato

    10:47 – Il problema di Vettel è stato sui freni anteriori, motore ok. Queste le indiscrezioni rilanciate da Sky UK

    10:44 - Finalmente iniziano i test di Hamilton. Sistemato il cambio, via al programma di giornata

    10:36 - E’ da un po’ che non si vede Alonso in pista. Per lui 28 giri all’attivo finora. Sutil, invece, sta simulando la gara, con tanto di pit-stop.

    10:16 – Marussia con problemi elettrici. Bandiera verde, si riparte per ancora 44 minuti di prove prima della pausa

    Aspettando la ripartenza, possiamo apprezzare le modifiche apportate dalla Toro Rosso per migliorare il raffreddamento della power unit. Cofano motore più “comodo” nella parte alta e sfoghi d’aria supplementari alla base delle pance, dove la Red Bull ha sperimentato piccole canalizzazioni fatte sul posto

    10:05 – Prima bandiera rossa di giornata. Vettel fermo alla curva 1 mentre era su uno stint lungo. Chi l’ha vista in pista racconta di fumo dalla macchina e una posizione insolita, quasi fosse andata in testacoda: ancora problemi con il brake-by-wire al posteriore?

    10:02 - Altra pillola tecnica, questa volta dalla Marussia. Stamane è apparsa una nuova struttura di ancoraggio dell’ala posteriore, integrata con il monkey seat. Tutto molto elaborato, con un pilone centrale che sostiene l’ala collegato a un elemento a U rovesciata, sopra lo scarico, al quale si unisce il monkey seat.

    9:49 - Rientra in pista Vettel e gira sull’1’40″. Quanto a Hamilton, a questo punto non è impossibile che inizi a girare dopo la pausa pranzo, quindi alle 11:30

    Giornata proficua per Sutil, è il primo a passare i 50 giri. Ancora fermo al palo Grosjean, 8 tornate appena per lui. E puntuale arriva la notizia dal box Lotus che sta per tornare in pista dopo un aggiornamento software sulla E22 (già nelle scorse giornate si era effettuata questa procedura, con Maldonado al volante)

    9:34 - Bottas è il primo a scendere sotto l’1’35″: 1’34″797 con gomme morbide. Il lavoro sull’assetto sta dando i suoi risultati

    In Williams si lavora sul setup meccanico e aerodinamico. Nessun cenno ancora dal box Mercedes: dopo 2 ore e mezza di test Hamilton resta fermo con problemi al cambio.

    Sulla Ferrari di Alonso oggi c’è un cofano motore più ampio nella zona posteriore, per favorire l’evacuazione d’aria calda, un po’ come fatto dalla Mercedes sulla W05: intorno allo scarico è stata allargata la carrozzeria ed è comparsa una seconda griglia, più in basso rispetto a quella nella parte centrale della chiglia

    9:22 - Un aggiornamento dalla McLaren, per dire che Button ha ammesso qualche mancanza di velocità pura rispetto alla concorrenza, mentre sono messi bene quanto a guidabilità. A Melbourne peseremo la MP4-29, con l’impressione che possa giocarsela con la Ferrari, appena sotto Mercedes e (forse) Williams.

    9:12 – Bottas si riprende il miglior tempo: 1’35″153

    9:05 - Tutti i piloti stanno cercando il tempo, in condizioni non facili visto l’asfalto oltre i 40° C. Vergne passa terzo (1’36″320)

    8:51 – Bottas si avvicina ad Alonso,1’35″563 ottenuto con gomme medie

    8:49 – Ancora niente Mercedes in pista. Dalla Marussia fanno sapere che oggi si sta lavorando come fosse una giornata di gara, seguendo le stesse procedure. Uno sguardo, poi, alla Mclaren: i nuovi pezzi non sono arrivati in tempo e verranno provati direttamente in Australia, nel corso delle prove libere

    8:35 – Alonso spinge forte e segna 1’35″509, ottenuto con gomme morbide. Ieri Raikkonen si era fermato a 1’35″487 con le supermorbide

    8:28 - Sabine Kehm, a nome della famiglia Schumacher ha diramato la seguente nota sull’intitolazione della curva 1 del tracciato del Bahrain a Michael.

    «La famiglia di Michael vuole ringraziare il Circuito internazionale del Bahrain per questo gesto, riconoscendo i traguardi di Michael in Formula 1 e l’interessamento nel disegno del circuito. Lo consideriamo un riconoscimento della sua passione per il motorsport. Sono convinta che Michael amerà l’idea sarà onorato di avere una curva del tracciato del Bahrain a lui intitolata»

    8:23 - Sutil ha effettuato una simulazione di qualifica, che gli è valsa il terzo tempo (37″468). Oggi pomeriggio sulla Sauber tornerà Gutierrez

    Contagiri 8:15

    Valtteri Bottas, 15

    Fernando Alonso, 8

    Jenson Button, 8

    Nico Hulkenberg, 7

    Adrian Sutil, 21

    Jean-Eric Vergne, 11

    Sebastian Vettel, 8

    Kamui Kobayashi, 15

    Max Chilton, 7

    Romain Grosjean, 2

    Lewis Hamilton, 0

    Miglioramento nei tempi sia per Alonso (36″7) che Vettel (39″7

    8:08 - Sulla Ferrari, Alonso sta lavorando alla valutazione dell’aerodinamica posteriore: la vernice è apparsa sull’ala posteriore e sulla parte finale del cofano motore

    Ancora problemi al cambio stanno rallentando la Mercedes. Per questo motivo Hamilton non ha ancora preso la via della pista

    8:02 – Un bel gesto da parte dell’emiro del Bahrain. La curva 1 di Sakhir sarà intitolata a Michael Schumacher. Ricordiamo che il tedesco è ancora ricoverato all’ospedale di Grenoble, dove lotta per risvegliarsi dopo il coma causato dalla caduta sugli sci lo scorso 28 dicembre

    7:59 - Bottas continua nel migliorare i suoi tempi, è sceso a 36″281

    7:57 – Installation lap completato anche da Grosjean. Nel frattempo Vettel ha condotto alcune rilevazioni aerodinamiche con la vernice sui deviatori di flusso ai lati delle pance. Diversamente da quanto visto ieri, la carrozzeria è completamente chiusa, senza le posticce aperture alla base delle fiancate, all’altezza del motore

    E’ il momento di un tempo cronometrato anche per Alonso, che va in seconda posizione con 1’37″404, seguito da 1’37″5. Sempre restando sul tema Red Bull, Remi Taffin – capo delle operazioni in pista di Renault – ha dichiarato ieri sera che in Red Bull oggi potranno macinare tanti giri, un centinaio probabilmente o giù di lì: parole evidentemente supportate dalla consapevolezza di aver risolto almeno i problemi noti

    7:36 - Tornano in pista Alonso e Vettel, mentre Sutil ha già completato 11 giri. Per la Red Bull il primo tempo di giornata vale 1’40″0

    7:28 – Rapidi miglioramenti, prima targati Button (38″1) poi Bottas (37″399 seguito da 36″592)

    E’ di Hulkenberg il primo tempo cronometrato: 1’38″5

    7:19 - Sempre sulla Red Bull, ieri Vettel è stato bloccato prima da un problema di tipo elettrico – già riscontrato da altri team motorizzati Renault ma non ancora verificatosi sulla RB10 – poi, una perdita non meglio specificata lo ho fermato in pitlane.

    7:15 – Installation lap portato a termine da tutti tranne Hamilton e Grosjean. Sì, anche Vettel è riuscito a completarlo

    7:12 – Dopo non aver impressionato particolarmente ieri, Raikkonen ha così commentato i suoi test: «Avrei sperato di fare più giri, ma non è stata una giornata semplice. Abbiamo perso del tempo al mattino per sistemare una cosa poi siamo riusciti a recuperare al pomeriggio. Nella simulazione di gara abbiamo raccolto ulteriori dati sul consumo, le strategie e il degrado delle gomme anche se il forte vento ha disturbato molto la guida».

    I protagonisti odierni saranno Hamilton, Alonso, Vettel, Button, Grosjean, Hulkenberg, Vergne, Chilton, Bottas, Sutil/Gutierrez e Kobayashi. La temperatura sull’asfalto è già a 37° C

    7:07 – Prende il via l’ultima giornata di test in Bahrain. In Sauber, dopo i problemi al motore di ieri, stamane faranno girare Sutil, al pomeriggio Gutierrez.

    Test Bahrain F1 2014, giornata 3