F1 2014, Toro Rosso: preso Kvyat per il dopo-Ricciardo [VIDEO]

La Toro Rosso annuncia il suo nuovo pilota titolare per la stagione 2014 di Formula 1

da , il

    Conosciamo insieme Daniil Kvyat, il nuovo pilota della Toro Rosso

    La Toro Rosso annuncia il suo nuovo pilota titolare per la stagione 2014 di Formula 1. Trattasi, a sorpresa, del 19enne russo Daniil Kvyat. Battendo la concorrenza del favoritissimo Antonio Felix Da Costa, l’uomo dell’est prenderà l’eredità di Daniel Ricciardo e farà coppia con il confermato Jean Eric Vergne. In questa stagione ha corso in GP3 dove occupa il secondo posto in campionato ad un evento dal termine ed ha partecipato come ospite al campionato europeo di F3. Oltre a russo e inglese, parla anche spagnolo e italiano. Attualmente vive a Roma. Non avrà difficoltà, quindi, ad ambientarsi in quel di Faenza.

    Kvyat, altra categoria rispetto a Sirotkin?

    La pattuglia dei russi nella griglia di partenza del mondiale 2014 di Formula 1 si ingrandisce. Tre mesi fa la Sauber ha ufficializzato, senza creare un po’ di scandalo, l’ingaggio di dell’inesperto Sergey Sirotkin. Intervistato da crash.net, ha ammesso che questo 2013 non è stato dei migliori per lui visto che ha chiuso il suo campionato World Series by Renault solo al nono posto! “Non ho avuto molta fortuna. Non sono contento di quello che ho fatto. Ho atteso invano una svolta che non è mai arrivata – ha dichiarato Sirotkin - Ho avuto weekend brillanti ma anche episodi negativi. Sono deluso ma ho avuto tanta sfortuna”. Il giovane pilota sta assaggiando in questi giorni per la prima volta una vettura di Formula 1. Grazie alla collaborazione tra Ferrari e Sauber, ha potuto anche guidare una F60 a Fiorano:“E’ una macchina un po’ diversa dal solito con la quale devo abituarmi ma non sono preoccupato. Sono solo all’inizio della mia preparazione”, ha commentato.

    Mercato piloti F1 2014: Maldonado ci sarà

    Ci sono ancora un po’ di sedili da riempire per il 2014. E un po’ di piloti a giro. Uno dei più osservati è Pastor Maldonado. Il venezuelano sogna la Lotus ma, rischiando di venir meno l’appoggio economico dello Stato del Venezuela sotto forma dello sponsor PDVSA, rischia persino di trovarsi tutte le porte chiuse. Su Twitter, Pastor etichetta come “completamente false” le speculazioni che lo danno in rotta con la Williams a causa degli scarsi risultati. E rilancia:“Stiamo lavorando duramente per migliorare i risultati”. Poi precisa:“Sarò sicuramente in F1 anche il prossimo anno a rappresentare il Venezuela. Sono in attesa di buone notizie”.

    GP India F1 2013, fai il nostro quiz!

    Domanda 1 di 12

    Cosa minacciarono di fare i contadini in occasione della prima edizione del GP d'India?