F1 2014: Trofeo Bandini a Daniel Ricciardo

Formula 1: E' Daniel Ricciardo il vincitore del Trofeo Bandini 2014

da , il

    GP Belgio F1 2014, la gara

    Daniel Ricciardo non s’è fatto mancare niente. In questa stupenda stagione 2014 di Formula 1 è arrivato per lui anche il prezioso riconoscimento del Trofeo Bandini 2014. Ieri, in quel di Brisighella, il pilota della Red Bull ha ritirato un premio che, in 21 edizioni, ha sempre guardato ai giovani talenti che si sono affermati in Formula 1. A differenza di alcuni suoi predecessori come Robert Kubica e Sebastian Vettel, per il pilota australiano non è stato possibile effettuare la divertente e surreale scampagnata da Faenza a Brisighella al volante della propria monoposto di Formula 1. La città romagnola, è comunque stata invasa dall’entusiasmo e dalla simpatia di Ricciardo.

    GUARDA LE FOTO DELLE PIU’ GRANDI RIVALITA’ DELLA STORIA DELLA F1!

    Ricciardo “Vettel compagno leale”

    Centinaia di appassionati di Formula 1 sono accorsi a Brisighella per omaggiare Ricciardo nella ventunesima edizione del Trofeo dedicato alla memoria di Lorenzo Bandini. Tra questi alcuni siciliani di Ficarra, luogo di nascita del padre di Daniel. Tra le varie dichiarazioni rilasciate, le più interessanti riguardano le sensazioni provate dal pilota di Perth dopo queste tre vittorie:”Non mi aspettavo un inizio così. Devo essere sincero. Ma il mio obiettivo è quello di vincere in Formula 1 per cui sono sulla buona strada”. Ricciardo ha commentato anche la coabitazione con Vettel puntando una buona luce sul tedesco:”E’ un ottimo compagno. E’ leale e collaborativo. Non potrei chiedere di meglio…” La cerimonia è stata aperta da Francesco Asirelli Presidente dell’Associazione Trofeo Bandini. Molti i riconoscimenti assegnati oltre a quello del pilota Red Bull. Tra questi citiamo i giornalisti Franco Bobbiese, Stella Bruno, Federica Masolin e Antonio Boselli. Aldo Costa, inoltre, ha ricevuto il premio Medaglia Regione Emilia Romagna.

    GUARDA LE FOTO DELLA BELLISSIMA FIDANZATA DI KIMI RAIKKONEN!

    E’ in arrivo il GP d’Italia!

    Una volta il Trofeo Bandini era legato all’atmosfera del Gran Premio di San Marino ad Imola. Da quando la gara è stata tolta dal calendario, l’evento dedicato alla memoria del pilota tragicamente scomparso nel GP di Monaco, è stato inserito tra gli appuntamenti che precedono il Gran Premio d’Italia. Anche Sebastian Vettel, quindi, comincia a sentire odore di tricolore e commenta così, in un comunicato del team Red Bull, il suo rapporto con la pista brianzola: ”Sono attaccato al Bel Paese per i miei trascorsi in kart e amo sempre correre in Italia. Monza è una pista esigente per i freni e le gomme. E’ quasi impossibile riuscire in un giro perfetto perché non è facile mettere sempre la macchina dove vorresti”.Daniel Ricciardo ha aggiunto:”Va detto che la macchina è sempre scarica per privilegiare le velocità di punta in rettilineo quindi tende a scivolare ovunque. La concentrazione deve essere sempre altissima per non fare errori”.