F1 2015, Alonso:”105 posizioni di penalità? Dateci un premio”

F1 2015, Alonso:”105 posizioni di penalità? Dateci un premio”
da in Fernando Alonso, Formula 1 2017, News F1
Ultimo aggiornamento: Domenica 23/08/2015 13:06

    F1 2015, Alonso sarcastico

    La premessa è questa: a Fernando Alonso deve essere concesso tutto. Sono ormai troppi anni che uno dei piloti più forti che la Formula 1 abbia mai conosciuto è costretto a vedere da spettatore gli altri che fanno i fenomeni, vincono e festeggiano, con macchine nettamente superiori a quelle che lui si ritrova tra le mani. Rabbia, frustrazione, disperazione… fate voi. Sono tutti sentimenti più che giustificabili. E allora? Allora non va rinfacciato nulla all’Asso di Oviedo se nel giovedì di Spa-Francorchamps si lascia andare ad un “avrei dovuto lasciare prima la Ferrari, avrei dovuto capire che non si poteva vincere nulla…”. Così come non va preso in giro se, dopo le qualifiche del GP del Belgio, ammette sarcastico:“Quest’anno ho raccolto 105 posizioni di penalità. Penso sia un record mondiale… meritiamo una torta o qualche altro premio!”. Per seguire il LIVE in diretta della gara del GP Belgio F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    “La nostra posizione è a un secondo dal penultimo. Dobbiamo guardare la realtà e cercare di imparare il possibile per tirar fuori comunque qualcosa di positivo da questo weekend”, ha affermato Fernando Alonso a motorsport.com commentando il Gran Premio del Belgio che sta per iniziare. “Sapevamo che questa sarebbe probabilmente stata la peggior gara del calendario ed è per questo che abbiamo deciso di montare dei motori nuovi qui pur accettando delle penalità che ci avrebbero fatto partire dal fondo della griglia di partenza - ha proseguito il pilota della McLaren-Hondaqui e a Monza soffriremo perché è richiesta molta potenza nei lunghi rettilinei ma poi potremo provare a giocarci le nostre carte a Singapore e in Giappone” .

    La paradossale situazione della Honda è ben spiegata da quanto accaduto nell’ultima sessione di prove libere. Alonso è rimasto fermo al box per un problema ad uno scarico e per questioni precauzionali:“Avevamo 18 minuti per entrare in pista e fare alcuni giri ma non volevamo sovraccaricare di altro chilometraggio le power unit che dovranno essere usate anche nelle prossime gare”, ha spiegato l’asturiano. Così facendo, però, diventa sempre difficile fare esperienza e far crescere nel suo insieme l’intero pacchetto macchina-motore.

    Nonostante i risultati delle qualifiche dicano altro, la McLaren si è presentata in Belgio non del tutto arresa portando con sé rilevanti novità tecniche. Yasuhisa Arai della Honda ha confermato che la nuova power unit ha subito modifiche alla camera di combustione e agli ingranaggi della distribuzione oltre ad alcune migliorie al sistema di scarico. Ricalcando quanto fatto dalla Mercedes, inoltre, i radiatori dell’ERS e dell’olio sono stati abbassati e spostati più verso il retrotreno. Dal punto di vista aerodinamico, invece, è comparsa una piccola pinna sopra il cofano motore, è stata ristretta la zona dell’uscita degli scarichi e sono stati rivisti alcuni elementi del fondo per indirizzare meglio i flussi d’aria.

    636

    PIÙ POPOLARI